Sab. Lug 20th, 2024

Conclusa la pausa elettorale, il Consiglio regionale riprende le attività. Martedì a Palazzo Campanella si riunisce la Conferenza dei capigruppo per delineare l’agenda della seconda metà della legislatura. Numerose le questioni urgenti, dalle presidenze di commissione alla creazione della città unica “Grande Cosenza”.

Continua dopo la pubblicità...


CAMPAGNA-ANTINCENDIO-2024_6x3mt-4_page-0001
futura
JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Dopo una lunga pausa dovuta alle elezioni europee e amministrative, il Consiglio regionale riavvia ufficialmente le sue attività politiche e istituzionali. Il presidente del Consiglio regionale, Filippo Mancuso, in collaborazione con il presidente della Giunta, Roberto Occhiuto, ha convocato per martedì la Conferenza dei capigruppo. L’obiettivo è programmare i lavori dell’Assemblea che entra nella seconda metà della legislatura.

Geografia politica e numerica del Consiglio

Nonostante la recente tornata elettorale, la composizione numerica del Consiglio regionale non subirà variazioni significative. I consiglieri regionali candidati alle Europee – tra cui Filippo Mancuso con la Lega, Luciana De Francesco con Fratelli d’Italia e Francesco De Nisi con Azione – e Pasqualina Straface di Forza Italia, candidata alle amministrative per la carica di sindaco di Corigliano Rossano, non sono stati eletti. Tuttavia, la fase preelettorale ha portato a una redistribuzione dei seggi. Forza Italia ha guadagnato due consiglieri regionali (Salvatore Cirillo e Antonello Talerico), così come la Lega (Katya Gentile e Giuseppe Mattiani).

Agenda dei lavori e questioni urgenti

Sempre martedì sono state programmate due commissioni: la seconda, dedicata al Bilancio, e la sesta, focalizzata sull’Agricoltura. Tra le questioni più urgenti vi è il rinnovo delle presidenze di commissione, un passaggio politico delicato a causa delle modifiche alla configurazione iniziale. La Lega, ad esempio, si ritrova con quattro presidenze su otto commissioni pur avendo solo sei consiglieri, mentre Forza Italia ne ha una sola su sette consiglieri. Si prevede quindi una fase di intense trattative all’interno della maggioranza di centrodestra.

Progetti in primo piano

Sul piano dei contenuti, il Consiglio regionale affronterà diverse questioni rilevanti. Tra queste, la creazione della città unica “Grande Cosenza” attraverso la fusione tra Cosenza, Rende e Castrolibero. Inoltre, è prevista l’istituzione di due nuove agenzie in house della Regione: una per il digitale, proposta da Fratelli d’Italia, e una per l’energia, proposta da Azione.

Questa ripresa dei lavori rappresenta un momento cruciale per il Consiglio regionale, chiamato a prendere decisioni importanti per il futuro della regione e a gestire le dinamiche interne alla maggioranza politica.

Print Friendly, PDF & Email
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com