Lun. Lug 15th, 2024

Annuncio del sottosegretario all’Interno Wanda Ferro sui fondi destinati ai progetti di sicurezza idrica in regione.

Continua dopo la pubblicità...


futura
JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Il governo italiano ha stanziato significativi finanziamenti per contrastare la siccità in Calabria, con un investimento complessivo di 32,4 milioni di euro. L’annuncio è stato fatto dall’on. Wanda Ferro, sottosegretario all’Interno del Movimento Politico Fratelli d’Italia, evidenziando l’importanza di questi interventi nell’ambito del piano nazionale per la gestione delle risorse idriche.

Dei finanziamenti destinati alla Calabria, la maggior parte sarà utilizzata per migliorare la sicurezza e l’efficienza dei sistemi idrici della regione. In particolare, sono stati assegnati 20,2 milioni di euro per interventi sulla diga sul torrente Lordo a Siderno, con il Consorzio di bonifica Alto Ionio Reggino come soggetto attuatore. Altri 3,3 milioni saranno investiti per la riparazione della traversa fluviale nel fiume Savuto a San Mango d’Aquino, gestiti dal Consorzio di bonifica Tirreno Catanzarese. La Diga di Farneto del Principe a Roggiano Gravina riceverà 5,3 milioni per interventi sulla sicurezza, con il Consorzio di bonifica integrale dei bacini settentrionali del Cosentino come soggetto attuatore. Per miglioramenti ed adeguamenti sismici della diga Redisole a San Giovanni in Fiore sono stati destinati 1,3 milioni di euro, mentre 2 milioni di euro sono stati riservati per la manutenzione straordinaria e la messa in sicurezza della diga di Votturino a Serra Pedace, entrambi sotto la gestione del Consorzio di bonifica integrale dei bacini meridionali del Cosentino.

Il sottosegretario Ferro ha sottolineato l’importanza strategica di questi investimenti per prevenire danni ambientali e sostenere l’agricoltura locale, rafforzando al contempo la capacità della regione di gestire le risorse idriche in maniera sostenibile. Questo impegno fa parte di una più ampia strategia del governo Meloni per proteggere le risorse naturali e promuovere lo sviluppo sostenibile in Calabria.

Print Friendly, PDF & Email