Ven. Lug 19th, 2024
Mare, ambiente, spiaggia

Erano manifestazioni contro restrizioni dovute al Covid

Sono 54 gli avvisi di conclusioni indagini emessi dalla Procura di Catanzaro nell’ambito di un’indagine condotta dalla Digos della Questura del capoluogo calabrese nel 2020, in pieno periodo pandemico, a seguito di manifestazioni e cortei, non preavvisati, promossi da un movimento denominato “Ne’ destra ne’ sinistra giustizia sociale avanti Catanzaro”. I reati contestati, a vario titolo, sono quelli di aver promosso, in concorso, delle riunioni in luogo pubblico o aperto al pubblico senza dare preventivo avviso al Questore; resistenza a un pubblico ufficiale, porto di arma o oggetto atto ad offendere; interruzione di un ufficio o servizio pubblico o di un servizio di pubblica necessità. L’attività investigativa è stata avviata dopo il verificarsi di alcune iniziative di mobilitazione pubblicizzate sulle maggiori piattaforme social e svoltesi nel capoluogo di regione per protestare contro le politiche governative e le restrizioni imposte per contrastare la diffusione del contagio da Covid-19.

Continua dopo la pubblicità...


CAMPAGNA-ANTINCENDIO-2024_6x3mt-4_page-0001
futura
JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Print Friendly, PDF & Email
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com