Conversazione con dr. Michele Rutigliano

581
Quando:
14 Ottobre 2017@17:00–22:00
2017-10-14T17:00:00+02:00
2017-10-14T22:00:00+02:00
Dove:
Sala Adunanze Palazzo "Amaduri - Centro Storico - Largo Cinque Martiri
89042 Gioiosa Ionica RC
Italia

Prosegue anche nel mese di Ottobre la programmazione culturale del Club per l‘Unesco di Gioiosa Jonica. Con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale del Sindaco Salvatore Fuda e dell’Assessora alla Cultura Dott.ssa Lidia Ritorto, sabato prossimo 14 ottobre, alle ore 17, nella Sala delle Adunanze di Palazzo “Amaduri”, in Largo dei Cinque Martiri, sarà presentato il libro del giornalista Michele Rutigliano ‘Alla Miré e altri racconti “, pubblicato dalla Casa editrice “La Caravella”. Presenterà il libro la Professoressa e scrittrice Palma Comandé. Introduce, il Presidente del Club per l’Unesco di Gioiosa Ionica, Nicodemo Vitetta alla presenza delle Istituzioni locali. A seguito della proclamazione di Matera a Capitale europea della Cultura per il 2019, il Sindaco della Città dei Sassi, Avvocato Raffaello De Ruggeri, con sua lettera personale all’Ambasciatore della Russia in Italia, lo ha candidato il Dr. Michele Rutigliano a Console Onorario della Federazione Russa a Matera.

 

(Sintesi di “Alla Mirè”)

Il libro si compone di dodici racconti che si susseguono in maniera così pulita e scorrevole che affascinano il lettore uno dopo l’altro, catapultandolo in una realtà ormai passata, seppur non così troppo lontana. “Alla Miré”, più che un manoscritto sembra una capsula del tempo, ritrovata dopo decenni e poi finalmente aperta. Mostra al lettore il suo interno, descrivendo atmosfere autentiche e sincere tra i vicoli di Ferrandina con colori e suoni di una Basilicata aggrappata alle sue origini e al suo ricco patrimonio culturale. Dodici racconti, tutti ispirati ai luoghi della memoria, serviti dalla descrizione di luoghi e personaggi che ben rappresentano la genuina umanità che si respira nei paesi del Sud. Memoria e ricordi che ci trascinano al cospetto di quei tanti personaggi – il padre, la madre, gli zii – che hanno segnano per sempre i ritmi e i percorsi della nostra vita. Una narrazione, nelle pause concesse dalla fretta e dal rumore, che vuole imprimere nella memoria sensazioni e ricordi. Atmosfere e immagini che altrimenti si sarebbero perdute per sempre. Nelle pause della mente, riemergono, in questi racconti, le cose semplici e grandi che hanno scandito un’infanzia felice. Un’infanzia, come scrisse George Bernanos ne “I Dialoghi delle Carmelitane” da cui, una volta usciti bisogna soffrire a lungo per rientrarvi, come alla fine della notte, si ritrova un’altra aurora.

 

(Breve Nota Biografica dell’autore)

Michele Rutigliano, giornalista, è nato a Ferrandina (Matera), nel 1953. Vive e lavora a Roma. Dopo la laurea in legge, si è specializzato, “magna cum laude”, in Scienza delle Comunicazioni Sociali alla Pontificia Università Gregoriana. Ha svolto la sua attività professionale alla Camera dei Deputati, per trent’anni. Inizialmente presso la Commissione Bicamerale per il Mezzogiorno (per 12 anni circa) e successivamente all’Ufficio Stampa e alle Commissioni Parlamentari. Nella X Legislatura è stato Segretario particolare del Vicepresidente della Camera, On. Michele Zolla. Successivamente, in posizione di distacco, è stato assegnato al Quirinale, presso la Segreteria particolare del Presidente della Repubblica, Oscar Luigi Scalfaro. Attualmente collabora con riviste e quotidiani su progetti legati allo sviluppo del Mezzogiorno. Nel marzo 2003, per le Edizioni Arion di Roma, ha pubblicato il libro “Basilicata: dalla Questione Meridionale al federalismo”. Nel 2009, per la Collana “I Narratori”, Altrimedia Edizioni, ha pubblicato la prima edizione del libro “Alla Mirè e altri racconti”. Nel 2017, la casa editrice “La Caravella”, ne ha pubblicato la seconda edizione. Il 14 Dicembre 1991, il Presidente della Repubblica, Francesco Cossiga, lo ha nominato Cavaliere della Repubblica. A seguito della proclamazione di Matera a Capitale europea della Cultura per il 2019, il Sindaco della Città dei Sassi, Avvocato Raffaello De Ruggeri, con sua lettera personale all’Ambasciatore della Russia in Italia, lo ha candidato a Console Onorario della Federazione Russa a Matera. Successivamente il Presidente dell’Associazione Casa Russa in Basilicata, Prof. Antonio Venturelli e il Console onorario della Russia ad Ancona, Avvocato Marco Ginesi, hanno indirizzato due missive all’Ambasciatore Serghei Razov, per affermare questa sua candidatura a Console onorario.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.