Lun. Lug 15th, 2024

Durante la riunione è stato chiesto anche di incontrare l’Asp per scongiurare l’interruzione di un servizio importantissimo per il territorio

Continua dopo la pubblicità...


futura
JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Il gruppo cooperativo Goel, dopo l’appello pubblico, per salvare le comunità psichiatriche di Siderno, è stato ricevuto in prefettura a Reggio Calabria. Durante l’incontro Goel ha evidenziato ai partecipanti che “il contratto intercorso in questi anni con il Comune di Siderno – affermano in una nota –  è da ritenersi, a tutti gli effetti, un contratto di locazione e non un contratto di comodato. Pertanto, considera la disdetta ricevuta dal Comune di Siderno inadeguata e tardiva, e ritiene che il contratto di locazione si sia, conseguentemente, rinnovato per un ulteriore periodo di 15 anni”.

“Questa rappresenta la posizione di Goel, e prescinde dalle intenzioni del Comune di Siderno di indire gare o evidenze pubbliche, argomento che Goel non ha ritenuto debba essere, in alcun modo, oggetto di discussione e interlocuzione con il Comune di Siderno. Tuttavia, come segno di dialogo e disponibilità, considerata la volontà manifestata da parte del Comune di far cessare il rapporto contrattuale in essere, Goel si è reso disponibile a valutare eventuali proposte formali da parte del Comune a condizione che consentano la prosecuzione del servizio nell’immobile, senza interruzioni, per un periodo di tempo congruo per organizzare un eventuale trasferimento delle comunità residenziali psichiatriche presso altre strutture, qualora ciò dovesse rendersi necessario”.

“Tale periodo, realisticamente, non può essere inferiore a 12 mesi,  – prosegue la nota – considerando il tempo che occorrerebbe per la ricerca di una struttura alternativa, per l’eventuale adeguamento strutturale, per le autorizzazioni formali e, infine, per il trasferimento vero e proprio. Goel ha, inoltre, chiesto un incontro con l’Asp di Reggio Calabria per discutere tutti gli aspetti volti a scongiurare l’interruzione di un servizio importantissimo per il territorio”.

Infine, il gruppo cooperativo ringrazia “quanti hanno manifestato solidarietà e vicinanza, pubblicamente e privatamente, nonché quanti si prendono cura, quotidianamente, del destino e dei diritti delle persone con malattia mentale nel nostro territorio”.

Print Friendly, PDF & Email