Lun. Lug 15th, 2024

Un evento d’eccezione con i vincitori dei concorsi internazionali di canto lirico, diretto da David Boldrini e con la regia di Lenny Lorenzani

Continua dopo la pubblicità...


futura
JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Il Teatro Buzzati di Belluno si prepara ad accogliere, il 19 luglio alle ore 20,30, un evento lirico di grande prestigio: l’Orchestra del Teatro F. Cilea di Reggio Calabria si esibirà nella celebre opera “Don Giovanni” di Wolfgang Amadeus Mozart. Questa produzione, che promette di essere un’autentica festa per gli amanti della lirica, vedrà la partecipazione dei vincitori del Concorso Internazionale di Canto Lirico Città di Belluno 2024 e del Concorso Internazionale di canto lirico Battistini di Rieti. Sotto la direzione musicale del maestro David Boldrini e la regia di Lenny Lorenzani, l’opera prenderà vita grazie alle scene di Giacomo Callari e ai costumi di Fabio Miari. Il cast, composto da giovani talenti emergenti del panorama lirico internazionale, vede Stepan Polishchuk nel ruolo del titolo, affiancato da Ester Kopel (Donna Elvira), Tamon Inoue (Leporello), Enrico Basso (Don Ottavio), Lala Marelli (Donna Anna), Alessandro Scarella (Masetto), Mariia Kozlova (Zerlina) e Bo Yang nel ruolo del Commendatore. L’evento, frutto della collaborazione tra l’associazione Opera Experience di Firenze, Gocce di Sole APS, il Concorso Musicale Internazionale città di Belluno e l’associazione In Corso d’Opera, gode del patrocinio del Comune di Belluno, della Fondazione Teatri delle Dolomiti, dell’Orchestra F. Cilea di Reggio Calabria e della scuola di musica A. Miari di Belluno. Questa rappresentazione del “Don Giovanni” si preannuncia come un’occasione imperdibile per gli appassionati di opera lirica e un’opportunità unica per assistere a una delle più grandi opere del repertorio mozartiano, interpretata da un ensemble di talenti emergenti e supportata da una delle orchestre più prestigiose del sud Italia.

Francesco DISTILO

Print Friendly, PDF & Email