Mar. Giu 18th, 2024

Il CORSECOM ha seguito ed apprezzato l’incontro tenutosi nei giorni scorsi a Siderno tra la Direttrice Generale dell’ASP di Reggio Calabria, Dott.ssa Lucia Di Furia  e l’Associazione dei Comuni della Locride, soggetto pimario ed autorevole per affrontare la grave situazione della Sanità nel nostro teritorio.

Continua dopo la pubblicità...


JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Accanto al Presidente dell’Assemblea Maesano e al Presidente del Comitato Imperitura si e’ registratala la presenza del  Sindaco  Maria Teresa Fragomeni che riveste il delicato ruolo di Delegata alla Conferenza dei Sindaci

L’incontro e’ stato caratterizzato da un intervento chiaro, articolato, realistico da parte della Direttrice Di Furia che tra l’altro non ha mancato di evidenziae che Il Sistema sanitario pubblico, universale, gratuito ed uguale per tutti, è in crisi in tutto il Paese, come dimostrano molti dati oggettivi: manca il personale sanitario, le liste di attesa sono sempre più lunghe, l’area dell’emergenza è sempre in grande affanno. In Calabria, però, e nella Locride in particolare, il divario con le altre realtà è inaccettabile ed anche “notevolmente difficile da colmare”

Di tutto questo, Il CORSECOM ha piena consapevolezza e da anni, in modo sempre propositivo, cerca di mantenere alta l’attenzione ritenendo le problematiche sanitarie di rilevanza strategica per lo sviluppo del territorio

Le criticità della Sanità nella Locride sono note a tutti e servirebbe, proprio perché complesse e di non facile soluzione, un’ attenzione straordinaria. In particolare, servirebbe prima di tutto superare l’immobilismo e l’atavica lentezza amministrativa che ha portato il nostro territorio ad essere considerato emblema di inefficienza.

Troppo spesso le risorse assegnate rimangono inutilizzate ed anche i progetti avviati hanno tempi incerti di realizzazione.

L’articolato intervento della Dott.ssa Di Furia si è concluso evidenziando ai Sindaci la Sua piena disponibilità ad incontrarli periodicamente ed insieme affrontare le numerose criticità presenti sul territorio.

La soddisfazione del Corsecom scaturita dalla piena disponibilità dalla Direttrice ASP è durata però solo pochi minuti poiché dagli interventi di alcuni Sindaci è emerso che in seno all’AssoComuni non c’è unità d’intenti per affrontare le criticità che aggrediscono la Locride, in particolare nel settore della Sanità.

Dopo queste inaspettate e gravi dichiarazioni la dirigenza del Corsecom, profondamente delusa, interpretando il pensiero dei i cittadini della Locride sente l’esigenza di rivolgere a tutti i Sindaci dei 42 Comuni Comuni un accorato appello affinché si faccia di tutto per evitare gli effetti negativi che la stessa sicuamente produrrà.

Questa divisione è una questione grave che non può essere sottovalutata. Le organizzazioni degli imprenditori ,le attività’ produttive,il Settore Turistico manifestano la loro grande preoccupazione.

È essenziale comprendere che solo lavorando insieme, uniti, si possono superare le sfide ed ottenere risultati significativi per la nostra comunità.

Dunque, ci rivolgiamo ai Sindaci invitandoli a mettere da parte tensioni e divisioni, di qualsiasi  genere, compiendo uno sfozo staodinaio che tenda alla unità e alla collaborazione.

Ci auguiamo pertanto a cogliere l’invito  di partecipare attivamente agli incontri proposti dalla Diettrice ASP e di impegnarsi  con determinazione per trovare soluzioni condivise e concrete ai problemi che coinvolgono tutta la Comunità

La Segreteria del Corsecom

Print Friendly, PDF & Email