Lun. Lug 22nd, 2024

L’ing. Mario Bruno Lanciano è il presidente del nuovo Consorzio europeo “CBITRON” leader in Europa nella ventilazione e nella sicurezza di grandi infrastrutture strategiche come tunnel autostradali, ferroviari, delle metropolitane, delle miniere e di quanto altro esistente specialmente nel sottosuolo. Tale Consorzio è stato appena costituito tra la italiana CBI Engineering& Service di Milano (https://www.cbifans.com/)  e la spagnola TALLERES ZITRON delle Asturie (https://zitron.com/) i due maggiori produttori europei di tecnologia per la sicurezza di centinaia di milioni di utenti quotidiani nei sistemi della mobilità e del lavoro. La sede legale è a Parma 43121, alla Strada Mazzini n. 2 (tel. 0521-503377).

Continua dopo la pubblicità...


CAMPAGNA-ANTINCENDIO-2024_6x3mt-4_page-0001
futura
JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Tale Consorzio risponde pure all’esigenza di soddisfare le aumentate richieste di sicurezza, provenienti da tutto il mondo, sia per le grandi infrastrutture sempre più necessarie per la modernizzazione e l’efficienza dei Paesi sotto la spinta della globalizzazione e sia in vista delle “smart road” che rappresentano il futuro più competitivo ed indispensabile nelle nuove tecnologie della mobilità.

CBITRON ha a sua disposizione 16 fabbriche e 50 uffici di rappresentanza a livello mondiale, oltre ai laboratori termo- fluidodinamici più importanti al mondo per certificazioni e sperimentazioni sul miglioramento della sicurezza nelle infrastrutture.

Il presidente del Consorzio, l’ing. Mario Bruno Lanciano, è calabrese di Badolato (in provincia di Catanzaro, sullo Jonio). Oltre ad essere consulente ministeriale, è amministratore delegato della “Italoiberica”, una delle più importanti società nel settore. <<Il suo grande sogno  –  ci rivela l’Università delle Generazioni – è quello di realizzare proprio in Calabria, possibilmente nell’Istmo della Prima Italia, tra Squillace e Lamezia, uno stabilimento ad alta tecnologia che occupi almeno duecento specialisti della sicurezza nelle più varie infrastrutture.

Print Friendly, PDF & Email
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com