Lun. Lug 22nd, 2024

Il tiratore delle Fiamme Gialle è l’unico atleta reggino qualificato per Parigi 2024. Può essere il primo atleta di Reggio Calabria a vincere una medaglia olimpica 76 anni dopo Emilio Bulgarelli che fu oro con il Settebello di pallanuoto nel 1948.

Continua dopo la pubblicità...


CAMPAGNA-ANTINCENDIO-2024_6x3mt-4_page-0001
futura
JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Massimo Spinella è l’unico atleta reggino qualificato per le Olimpiadi di Parigi 2024. Domenica 4 agosto, nel poligono di Chateauroux, parteciperà alla fase di qualificazione nella disciplina del tiro a segno, categoria pistola automatica 25 metri. Farà parte della formazione dell’Uits, che schiera tre azzurri nella carabina e quattro nella pistola, eguagliando le presenze di Tokyo 2020.

«Dentro di me ero consapevole che l’ammissione ai giochi olimpici sarebbe potuta arrivare da un momento all’altro – afferma Massimo Spinella – ma fino a quando l’Issf non ha reso ufficiale la mia qualificazione l’attesa è stata snervante. Dal momento in cui sono entrato a far parte del glorioso gruppo sportivo delle Fiamme Gialle, il mio percorso agonistico è stato in crescendo e sono stato quasi sempre in grado di dire la mia. Sono cresciuto nel poligono di via Padre Catanoso e le Fiamme Gialle mi hanno concesso la possibilità di allenarmi a Reggio, dove sono seguito dal mio tecnico di sempre che è Paolo Basile. Qui è casa mia, sono sereno, posso far bene, con i risultati che sono cresciuti stagione dopo stagione».

Lo scorso fine settimana, nella sezione di tiro a segno nazionale della sua città, Spinella ha partecipato alla quinta prova regionale valevole per la qualificazione al campionato italiano. «Mi sento abbastanza pronto – prosegue l’azzurro – pur se manca poco più di un mese alla competizione, me la vivo come prima esperienza, senza eccessiva pressione e sono convinto di poter far bene. Prima di Parigi mi recherò in Germania con la Nazionale per prendere parte a un’altra competizione. Con il direttore tecnico della preparazione olimpica, Pierluigi Ussorio, che mi ha accompagnato in questo percorso, il confronto è quotidiano, come con il mio allenatore Paolo Basile».

Massimo Spinella, diplomatosi al liceo “Volta”, prima di avvicinarsi al tiro a segno aveva praticato il basket con il Nuovo Soccorso e il calcio con il Reggio 2000. «Sono state esperienze giovanili che mi hanno permesso di avvicinarmi alla pratica sportiva – conclude Spinella – dopo di che, grazie a mio fratello Mirko ho iniziato a frequentare questo poligono e mi sono subito appassionato».

Emilio Bulgarelli, l’ unica medaglia olimpica di Reggio Calabria 76 anni fa a Londra nel 1948

Emilio Bulgarelli è l’unico atleta di Reggio Calabria ad aver vinto una medaglia olimpica. Ha conquistato la medaglia di bronzo con la nazionale italiana di pallanuoto alle Olimpiadi di Londra del 1948. La sua vittoria rimane un momento storico per lo sport reggino. Massimo Spinella nel Tiro a Segno lo emulerà ?.

Print Friendly, PDF & Email
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com