Dom. Lug 14th, 2024

Splendore e bellezza a Cerchiara di Calabria: Gaia Francesca Malagrinò è vincitrice della sedicesima tappa di Miss Italia Calabria con il titolo di Miss città del Pane Cerchiara di Calabria. Miss Rocchetta Bellezza (seconda classificata) è Aurora Trepiccione. Miss Framesi (terza classificata) è Daniela Tedesco. La quarta classificata è Giorgia Perciavalle, la quinta classificata è Alessandra Magrone, la sesta classificata è Luciana Santoro.

Continua dopo la pubblicità...


futura
JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Miss Italia Calabria rappresenta una straordinaria celebrazione della bellezza in tutte le sue sfumature. Ogni partecipante, ogni artista e ogni location contribuiscono a raccontare l’essenza di questa terra ricca di fascino. La sedicesima tappa di Miss Italia Calabria si è svolta nel suggestivo scenario di Cerchiara di Calabria.

Cerchiara di Calabria accoglie i visitatori con panorami mozzafiato ad ogni curva mentre si sale verso la Piana di Sibari, offrendo uno sguardo incantevole sul mar Ionio. Uno spettacolo naturale con le maestose montagne del Parco Nazionale del Pollino, dove il Monte Sellaro funge da balcone naturale sul Golfo di Taranto. A Cerchiara è possibile ammirare interessanti grotte, tra cui la Grotta delle Ninfe, un’attrazione imperdibile, con le sue acque sulfuree calde a 30°C e i fanghi che attirano molti turisti durante la stagione estiva.

Il Santuario di Santa Maria delle Armi è una preziosa testimonianza dell’arte rinascimentale, con la sua struttura architettonica incastonata nella roccia e la miracolosa immagine nera della Madonna custodita al suo interno in una teca d’argento. La combinazione di elementi storici, culturali e religiosi lo rende un luogo di grande interesse per i visitatori. La sua storia millenaria e il legame con la tradizione locale fanno di questo santuario un importante patrimonio culturale e religioso. La tradizione locale narra che la costruzione del Santuario ebbe inizio nel 1440, quando furono scoperte alcune tavolette bizantine, tra le più antiche mai rinvenute, e l’immagine della Beata Vergine delle Armi, chiamata così in riferimento al termine greco “tòn armòn” che significa “della grotta”.

La località calabrese è molto apprezzata dal punto di vista gastronomico. Il Pane di Cerchiara di Calabria è riconosciuto con il marchio del Parco Nazionale del Pollino.

Miss Italia Calabria rappresenta la perfetta fusione tra la bellezza delle aspiranti miss e la meraviglia e la maestosità dei paesaggi che la nostra amata terra offre, trasformando ogni tappa in un’ode alla nostra cultura e alle nostre radici.

L’edizione di quest’anno ha sorpreso il pubblico con un tocco di originalità, presentando un emozionante cortometraggio che ha ripercorso i momenti salienti della lunga storia di Miss Italia, dagli esordi nel lontano 1939 fino ai giorni odierni.

Il cortometraggio ha catturato l’incanto e la bellezza delle indimenticabili dive del passato, tra cui icone celebri come Sophia Loren e Gina Lollobrigida. La sua realizzazione ha coinvolto le allieve del corso teatrale della Carli Fashion Academy, guidate da Francesca Marchese e con testi curati da Carola Cesario.

Ma le sorprese non sono finite qui. Il pubblico è stato affascinato dalle coinvolgenti esibizioni del corpo di ballo, con le coreografie curate da Lia Molinaro, che hanno regalato armonia ed eleganza ad ogni movimento.

Lo spettacolo è stato diretto impeccabilmente da Linda Suriano, esclusivista di Miss Italia Calabria e titolare della Carli Fashion Agency. Nella magica serata nel cuore di Cerchiara di Calabria, il carismatico presentatore Andrea De Iacovo e Linda Suriano dal fascino magnetico hanno coinvolto e guidato il pubblico con maestria, rendendo l’evento ancora più memorabile. Come in ogni tappa, non poteva mancare l’intrattenimento musicale. Il presentatore della serata, Andrea De Iacovo, ha regalato al pubblico un’emozionante interpretazione del brano “Avrai” di Claudio Baglioni.

A proclamare la vincitrice della sedicesima tappa di Miss Italia Calabria è stata la giuria composta da: Giuseppe Ramundo (vicesindaco di Cerchiara di Calabria), Antonio Nicoletti (Polizia di Stato), Giuseppe Pirillo (Framesi), Lia Molinaro (coreografa e assessore allo Sport e alla Cultura di Marano Principato), Raffaele Rago (pensionato), Philomen Koso (infermiera), Mario Sant’Agada (impiegato statale).

Miss città del Pane Cerchiara di Calabria ha confessato che: «Questa vittoria mi ha regalato un’emozione indescrivibile. Da Miss Italia mi aspetto una crescita personale. Vorrei scoprire nuovi lati del mio carattere. Il mio sogno nel cassetto è realizzarmi personalmente e professionalmente. Spero di laurearmi al più presto concludendo il mio percorso alla facoltà di farmacia».

Miss Italia Calabria, un viaggio incantevole alla scoperta dei tesori nascosti di una regione straordinaria. Ogni edizione di questa prestigiosa kermesse trasforma le città calabresi in palcoscenici unici, svelando panorami mozzafiato e borghi storici che raccontano secoli di storia.

L’assessore alle Politiche Sociali di Cerchiara di Calabria, Maria Pistocchi, ha ringraziato: «Lo staff di Miss Italia Calabria che ci ha dato per la seconda volta la possibilità di essere presenti in questo tour e di far conoscere il nostro territorio. Tra le aspiranti miss ho visto tanta buona volontà. Oltre alla bellezza esteriore è importante che conservino anche la bellezza interiore. È quella che rende ancora più speciale una miss».

Linda Suriano, esclusivista di Miss Italia Calabria, ha affermato che: «Miss Italia Calabria è un’opportunità di crescita personale e di visibilità per le aspiranti miss e contribuisce alla valorizzazione della bellezza, della cultura e dell’eccellenza della nostra Regione. La kermesse coinvolge gli artisti locali e promuove il territorio calabrese, dimostrando un forte legame con le comunità che ospitano ciascuna tappa di questo straordinario tour. Ringraziamo Maria Pistocchi che ha voluto fortemente la realizzazione di questa manifestazione. Il nostro più sentito ringraziamento va alla Regione Calabria per il sostegno fondamentale fornito tramite la legge regionale 13/1985 e a Calabria Straordinaria, per aver reso possibile questo evento».

Ufficio stampa

Denise Ubbriaco

Print Friendly, PDF & Email