Sab. Lug 20th, 2024
Riccardo Molinari, capogruppo Lega alla Camera, durante la conferenza stampa di M5s e Lega sulla presentazione delle riforme costituzionali, Roma, 2 ottobre 2018. ANSA/ALESSANDRO DI MEO

Il capogruppo alla Camera attacca il presidente del Consiglio regionale calabrese per la sua presa di distanza dall’autonomia.

Continua dopo la pubblicità...


CAMPAGNA-ANTINCENDIO-2024_6x3mt-4_page-0001
futura
JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Il capogruppo della Lega alla Camera, Riccardo Molinari, ha lanciato un duro attacco contro il presidente del Consiglio regionale della Calabria, Filippo Mancuso, durante la trasmissione “Filo diretto” su RaiNews 24. Molinari ha dichiarato: «Ho letto anch’io la presa di distanza del presidente del Consiglio regionale della Calabria che ovviamente non condivido e, visto che l’autonomia è da sempre la bandiera della Lega, forse dovrebbe interrogarsi sul perché ha scelto proprio la Lega come partito».

Molinari ha ribadito la posizione storica e indiscutibile della Lega sull’autonomia, sottolineando: «Se c’è un tema su cui non può esserci alcun dubbio è la posizione della Lega proprio sull’autonomia: possiamo discutere di tante cose, possono esserci sfumature su tanti argomenti, ma la Lega è il partito che nasce con l’obiettivo di fare dell’Italia uno Stato federale, questo credo sia arci noto. La Lega nasce per questo e questo è un messaggio che Matteo Salvini è riuscito a portare anche al Sud».

Le dichiarazioni di Molinari arrivano in risposta alle recenti dichiarazioni di Mancuso, che aveva espresso riserve riguardo alla politica di autonomia promossa dalla Lega, suscitando così una forte reazione all’interno del partito.

Print Friendly, PDF & Email
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com