Lun. Lug 15th, 2024

I mezzi della Guardia costiera continuano a cercare i dispersi

Continua dopo la pubblicità...


futura
JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

La nave Dattilo della Guardia costiera ha recuperato un altro corpo, il settimo, di una delle vittime del naufragio di una barca a vela nel mar Jonio, a circa 120 miglia dalle coste calabresi, in area sar italiana. Ieri erano stati recuperati i primi sei cadaveri. Le vittime accertate sono così al momento 8, considerando la donna morta dopo essere stata presa a bordo da un mercantile francese che ha poi trasferito gli 11 superstiti su un’unità della Guardia costiera italiana che li ha portati a Roccella Ionica. Le ricerche dei dispersi – i sopravvissuti hanno parlato di di una sessantina di persone, tra cui 26 bambini, che mancherebbero all’appello – proseguono. In attività anche un aereo Atr 42 della Guardia costiera.

Print Friendly, PDF & Email