Mer. Gen 27th, 2021

ROMA (ITALPRESS) – Campanilismo e sogni d’alta classifica. C’è tutto nel derby che vedrà la Roma di Paulo Fonseca sfidare la Lazio di Inzaghi all’Olimpico in occasione dell’anticipo della diciottesima giornata di Serie A. La squadra giallorossa – terza in classifica a -3 dall’Inter – cerca un successo che iscriverebbe i giallorossi alla corsa Scudetto. La Roma cerca continuità e una prestazione più simile al primo tempo e al finale di gara con l’Inter rispetto al brutto primo quarto d’ora della ripresa: “Non c’è un problema fisico, di questo ne sono sicuro – ha detto Fonseca in conferenza stampa -. Lo dimostra il fatto che nel finale di partita abbiamo chiuso l’Inter nella sua metà campo. Non è facile mantenere novanta minuti di intensità ma stiamo lavorando per essere il più equilibrati possibile”. Fonseca cerca la sua prima vittoria in un derby di Roma (“Non l’ho mai vinto ma non l’ho neanche mai perso. E’ una partita importante per tutti noi ma vale tre punti e vogliamo ottenerli”) e potrà contare – seppur dalla panchina – su Pedro che “sta bene e sarà convocato”.
Gli unici indisponibili saranno quindi Mirante, Calafiori, Santon e il lungodegente Zaniolo. L’unico dubbio di formazione per Fonseca riguarda il centrocampo dove Cristante e Villar sono in lotta per una maglia da titolare. Ma da Fonseca c’è una bocca cucita sulle scelte di formazione: “Non dovrà mancarci aggressività – ha detto – Non ho dubbi sull’11 da schierare, ho già deciso. Se Cristante agirà in marcatura su Milinkovic-Savic? E’ una domanda intelligente per sapere chi giocherà, loro hanno Milinkovic e Luis Alberto che sono molto forti, così come i loro attaccanti. Abbiamo lavorato pensando sia al loro collettivo che alle loro individualità”. La novità rispetto all’ultimo derby, quello del gennaio scorso, riguarderà l’assenza di tifosi allo stadio: “Non può essere un vantaggio giocare senza pubblico – ha detto Fonseca sulla prima stracittadina a porte chiuse della storia – Tutti i giocatori preferiscono giocare davanti ai tifosi. Gli stati vuoti sono il peggio che il calcio può offrire in questo momento”.
C’è spazio anche per un commento sulla conferenza stampa di Tiago Pinto che nel corso della sua presentazione ha parlato di “progetto a medio-lungo termine”. “Ho seguito la conferenza stampa di Tiago. Ha parlato anche di ambizione e non solo di progetto a medio e lungo termine. Stiamo lavorando tutti insieme per essere una squadra ambiziosa”, ha concluso Fonseca che spera di aggiungere un tassello in più di ambizione a partire da domani.
(ITALPRESS).

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.