Mer. Mar 3rd, 2021

ROMA (ITALPRESS) – “Oggi l’auspicio è che si possa fare qualcosa che metta una pezza alla palese violazione della Carta Olimpica e poi in momenti successivi trattare i dettagli. Non vorrei che fosse così, ma sono realista e penso che non potrà che essere così, visto e considerato che siamo arrivati lunghi, ed è dire poco. Non mi sembra che ci sia una strada diversa”. Lo ha dichiarato il presidente del Coni Giovanni Malagò parlando delle possibili sanzioni del Cio verso l’Italia per mancata autonomia del Comitato olimpico nazionale. “E’ un tema caldo, rovente, bollente – ha sottolineato il numero uno del Coni al termine della Giunta nazionale al Foro Italico – Ogni giorno che passa è un giorno che se ne va in vista dell’Esecutivo del Cio in programma il 27 gennaio. Vi vorrei ricordare che questa data è importante, per non dire sacra, perchè non ci saranno a breve altre riunioni dell’Esecutivo visto che a inizio marzo ci saranno le elezioni. Ci rendiamo conto che oggi il Paese ha un’altra priorità, ma ci auguriamo che nei prossimi giorni siano mantenute le promesse fatte a tutti i livelli possibili”.
(ITALPRESS).

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.