Gio. Lug 18th, 2024

‘Doppiezza politica presidente genera rischi aumento divari’

Continua dopo la pubblicità...


futura
JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

“Sull’autonomia differenziata ci sono due Roberto Occhiuto: quello che accetta muto il baratto, nel centrodestra, della secessione del Paese in cambio del premierato, e quello che ai dibattiti di rilievo nazionale afferma mezze verità, tuttavia guardandosi dal contestare governo e maggioranza Meloni a difesa dei calabresi”. E’ quanto si afferma in una nota del Partito democratico della Calabria in relazione alle recenti dichiarazioni sul regionalismo differenziato che il presidente della Regione Calabria nel corso del forum “Verso Sud” organizzato a Sorrento da “The European House Ambrosetti”. “Occhiuto – sottolineano i dem calabresi – ha detto che il ddl sull’autonomia differenziata approvato dal Senato non creerà opportunità per il Nord e per il Sud, aggiungendo che servono fra i 70 e gli 80 miliardi per finanziare i Lep, i quali vanno prima definiti, per procedere alle intese tra Stato e Regione richiedente. Occhiuto è dunque consapevole che non va affatto bene l’articolato uscito dal Senato, che per inciso hanno votato tutti i parlamentari del centrodestra eletti in Calabria, aspetto volutamente omesso da Occhiuto. Il quale, poi, non ha trovato la forza, né il coraggio, di raccontare l’altro pezzo della storia, cioè che l’autonomia differenziata spaccherà inevitabilmente il Paese, aumenterà l’emigrazione sanitaria dalla Calabria e la grave carenza di medici nella regione”. “Inoltre – è detto ancora nella nota del Pd – Occhiuto, la cui doppiezza politica richiama per alcuni versi un celebre romanzo di Stevenson, non ha trovato la forza né il coraggio di spiegare che l’autonomia differenziata produrrà un divario enorme tra Nord e Sud, a livello economico, di servizi e diritti, e, oltre ai cittadini in generale, penalizzerà le imprese e i professionisti del Mezzogiorno”.

Print Friendly, PDF & Email