Sab. Lug 13th, 2024

Il senatore annuncia un’estate militante tra Autonomia differenziata, salario minimo e sanità pubblica: «Rilanciamo nei territori in affanno»

Continua dopo la pubblicità...


futura
JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Il Partito Democratico si prepara a un’estate di mobilitazione e riorganizzazione territoriale su impulso della segretaria nazionale Elly Schlein. Il senatore e segretario regionale del Pd Calabria, Nicola Irto, ha delineato le prossime mosse del partito durante la direzione regionale svoltasi a Lamezia Terme, sottolineando l’importanza di rafforzare la presenza del Pd nei territori in difficoltà.

«Le elezioni Europee – ha osservato Irto – ci hanno confermato come primo partito del Mezzogiorno, con risultati variabili in Calabria. Tuttavia, il voto ha portato anche alla straordinaria vittoria di Vibo Valentia dopo 20 anni, dimostrando che un’alternativa alla destra è possibile in Italia, in Europa, e in Calabria. Questa vittoria ci dice che un Pd protagonista nei territori può fare la differenza. Per questo, oggi lanciamo tre grandi iniziative che saranno accompagnate da un’estate militante: la raccolta firme per il referendum contro l’Autonomia differenziata, la continuazione della raccolta firme sul salario minimo, e quelle sulla legge Schlein per potenziare la sanità pubblica. Abbiamo inoltre la missione nazionale di investire sulle aree interne. La segretaria Schlein ha sottolineato che questa è una priorità per tutta Italia, e ancor più per la Calabria, dove le aree interne rappresentano il cuore della regione».

Irto ha aggiunto: «La riorganizzazione territoriale del partito è stata richiesta dalla segretaria nazionale durante l’ultima direzione nazionale. In Calabria, anticipiamo questo processo: chiederemo di convocare assemblee riorganizzative territoriali per dare nuovo slancio e protagonismo ai territori, soprattutto dove siamo più in difficoltà».

Il messaggio è chiaro: il Pd intende ripartire dai territori, rispondendo alle esigenze locali con un impegno concreto e una rinnovata organizzazione interna.

Print Friendly, PDF & Email