Lun. Lug 22nd, 2024

Il presidente della Giunta regionale Roberto Occhiuto ha chiuso la discussione generale sul gruppo di punti inerenti il bilancio regionale. Dopo Ferdinando Laghi (Lista De Magistris) è intervenuto il capogruppo Udc Giuseppe Graziano che ha sottolineato l’importanza di discutere in Aula il Bilancio “così poco tempo l’insediamento della Giunta e fondato su rapporti nuovi come l’interlocuzione che il Presidente Occhiuto ha personalmente avviato con la Corte dei Conti e la sua successiva visita a Bruxelles per un confronto diretto con la Commissione europea. Un bilancio – ha aggiunto – che va a salvare i conti della Regione. Ci sarà un anno per lavorare ad un bilancio diverso rispetto al passato, di portata diversa per un segnale forte di cambiamento nella nostra Regione”. Ernesto Alecci (Pd) sul bilancio ha evidenziato “le risorse importanti di cui è dotato, in settori strategici della Regione, che seppur vincolate non impediscono alla Giunta regionale di delineare un’attività di programmazione e di spesa. Perché non basta che le risorse siano disponibili – ha concluso – ma serve metterle a terra per renderle in grado di generare crescita e sviluppo sui territori”. Occhiuto ha ringraziato l’assessore al Bilancio Giusy Princi e gli Uffici della Giunta regionale per il lavoro svolto “che ha consentito di evitare l’esercizio provvisorio. Ci siamo insediati il 15 novembre, e ci aspettava una corsa ad ostacoli, come il giudizio di parifica della Corte dei Conti”. Sulla presenza di emendamenti alla legge, Occhiuto ha anticipato che grazie ad una posta di risorse di circa 28 milioni, “sarà possibile intervenire ad inizio anno con delle variazioni al bilancio e in quella sede c’è la volontà di valutare questi emendamenti”. Sul bilancio “ingessato”, rilevato in molti interventi, “non è una responsabilità ascrivibile a chi si occupa del Governo regionale da due mesi – ha risposto -. Vorrei che fosse riconosciuto il lavoro che è stato fatto, soprattutto sul contenzioso, come avvenuto intervenendo sull’Afor, così come stiamo facendo per l’Avvocatura regionale sulla quale è necessario un efficientamento, considerando che l’80 % dei contenziosi è su Catanzaro. Se oggi si approva il Bilancio è merito di tutto il Consiglio. Io ho solo fatto il mio dovere. Così come ho fatto il mio dovere nell’evitare che ci fosse un disimpegno dell’Europa di 69 milioni di euro”. E rivolgendosi al consigliere Domenico Bevacqua (Pd) ha ricordato di avere avuto sempre esperienze di governi regionali che perdevano risorse dell’Europa. Sul precariato negli Enti di sottogoverno regionale “Non lo ha creato il sottoscritto”, ha rimarcato. E ancora rivolto a Bevacqua che chiedeva dati certi, “sono abituato a rispondere con i fatti, non con le parole. Lei è stato in maggioranza, riconosca – ha detto rivolto a Bevacqua – le responsabilità della sua maggioranza”. Infine a Ferdinando Laghi ha detto di ritenere giusta la questione sulla dotazione finanziaria di alcune leggi: “Se serviranno interventi li potremo fare ad inizio anno”.

Continua dopo la pubblicità...


CAMPAGNA-ANTINCENDIO-2024_6x3mt-4_page-0001
futura
JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Print Friendly, PDF & Email
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com