Gio. Lug 18th, 2024

Mentre l’ex allenatore del Pisa valuta l’offerta, si sondano i nomi per la direzione sportiva dopo l’addio di Foresti e Magalini

Continua dopo la pubblicità...


futura
JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Il futuro dell’US Catanzaro inizia a delinearsi con maggiore chiarezza. Con l’addio del direttore generale Diego Foresti, diretto verso una nuova avventura con la Ternana, il club giallorosso ha prontamente nominato Paolo Morganti, ex manager della Juventus, come suo sostituto. Tuttavia, rimangono ancora da risolvere le situazioni legate al direttore sportivo Giuseppe Magalini e all’allenatore Vincenzo Vivarini, entrambi desiderosi di lasciare il club.

Magalini, alle prese con questioni contrattuali, è atteso a Bari alla corte di De Laurentiis junior, con la situazione che si sbloccherà probabilmente dopo il 30 giugno. Per sostituirlo, oltre ai nomi di Polito e Vaira, emerge quello di Giancarlo Romairone, recentemente alla guida della Triestina.

Per quanto riguarda la panchina, il favorito per succedere a Vivarini è Alberto Aquilani. L’ex allenatore del Pisa e storico centrocampista di Roma e Fiorentina è attualmente in pole position, soprattutto dopo che la Reggiana ha dirottato le sue attenzioni su William Viali, ex tecnico del Cosenza. La scelta è ora nelle mani di Aquilani, il cui ingaggio potrebbe essere concluso entro la settimana, permettendo così di avviare la costruzione del nuovo Catanzaro, che il presidente Floriano Noto promette sarà competitivo.

Nel frattempo, i tifosi giallorossi osservano con attenzione l’evolversi della situazione, sperando in una rapida definizione del nuovo assetto dirigenziale e tecnico che porterà avanti le ambizioni del club per la prossima stagione.

Print Friendly, PDF & Email
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com