Mer. Giu 19th, 2024

Terza sconfitta consecutiva per i giallorossi che affondano davanti ai loro tifosi. La squadra di Mastrangelo cede in quattro set ed il sogno si trasforma in un incubo 

Continua dopo la pubblicità...


JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO-GLOBO BANCA SORA 1-3

Set: 25-20, 23-25, 19-25, 28-30

Vibo: Pinelli, Korniienko, Marra, Ferraro, Casoli 8, Michalovic 29, Vedovotto 8, Forni 7, Corrado, Verissimo 6, Maccarone 1, Sardanelli, Presta 6. Allenatore: Mastrangelo

Sora: Fabroni 1, Mariano 18, Festi, Lucarelli, Santucci, Bacca, Rosso 17, Hoogendoorn 16, Buzzelli, Giglioli 5, Marrazzo, Mauti, Sperandio 10. Allenatore: Colucci

Arbitro: Marco Turtù e Ubaldo Luciani

Pre-partita. E’ arrivata la partita delle partite. Si gioca Gara 5, la gara che deciderà chi tra la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia e la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora conquisterà la promozione nel campionato di Superlega 2016-17. E’ la partita che conclude la serie al meglio delle cinque partite, ma è come se fosse una gara secca perché, con la serie di finale ferma sul 2-2, ci si gioca un campionato nell’arco di una partita. Tutto esaurito al PalaValentia. Saranno circa duemila i tifosi giallorossi provenienti da ogni angolo della Calabria. Cento quelli di Sora sistemati nella classica zona riservata ai sostenitori ospiti.

I numeri. Per i giallorossi, così per Sora, è la partita numero 39 in stagione. Un’annata estenuante che ha visto le due squadre lottare punto a punto e a braccetto in ogni fase e competizione: regular season, Coppa Italia e play-off.  Al Pala Valentia presente l’amministratore delegato della LegaVolley Massimo Righi il quale, nella cerimonia di premiazione finale, incoronerà la vincitrice finale promossa nella Superlega 2016-17. Per i giallorossi è la partita numero 454 in Serie A tra Regular Season, Play-Off, Coppa Italia e Supercoppa Italiana.

CRONACA DEL MATCH

Starting-seven. Coach Mastrangelo si (ri)affida alla formazione tipo che prevede Pinelli al palleggio, Michalovic opposto, Forni (non al meglio) e Presta al centro, Casoli e Vedovotto in posto 4, Marra libero. Colucci, vice allenatore dei sorani, vestirà ancora i panni del primo allenatore data l’assenza di coach Soli impegnato con la nazionale femminile. Sora si schiera con Fabroni al palleggio, Hoogendoorn opposto, Giglioli e Sperandio i centrali, Mariano e Rosso di banda, Santucci libero.

Tifosi TonnoPrimo set. Il PalaValentia è una bolgia, gremito in ogni ordine di posto. Sul campo la tensione si taglia a fette. Si viaggia punto a punto. Subito due le chiamate per il video-ceck. Entrambe danno ragione ai due allenatori. Break di Sora che con un parziale di tre a zero si porta avanti (5-7) costringendo coach Mastrangelo a chiamare il primo time-out. Fabbroni scatenato in regia. Il palleggiatore dei sorani distribuisce bene il gioco e non dà punti di riferimento al muro giallorosso. Viene fuori con la difesa la Callipo che si riavvicina e firma la parità (9-9). Picchia forte dalla linea dei nove metri la Globo, ma la Callipo risponde punto su punto e con Forni stampa il muro del 10-10. Partita bellissima. Sora avanti di una lunghezza al primo time-out tecnico (11-12). Ringhia Forni e la Callipo mette il naso avanti con un muro del suo centrale, poi Hoogendoorn spara fuori un attacco e arriva il contro-break giallorosso (17-15). Chiama time-out Colucci. Allungo della Callipo che con un parziale di sette punti a zero si porta sul 21-15. Sora in confusione e Vibo guadagna ben sei palle-set (24-18). Mariano annulla la prima e anche la seconda con un muro su Michalovic. Mastrangelo chiama time-out (24-20). Al ritorno in campo ci pensa Vedovotto a chiudere il primo set con un preciso attacco in diagonale da posto 4 (25-20).

Set 1-7Secondo set. C’è subito la reazione di Sora che al primo time out tecnico è avanti 7-12. Insegue Vibo, ma coach Mastrangelo è costretto a “bruciare” i due time-out discrezionali per dare consigli utili ai suoi ed, in particolare, a Pinelli, chiamato a variare il gioco per eludere il muro sorano. Casoli prova a trascinare i giallorossi alla rimonta (11-14) con mini-break dei giallorossi in battuta con Michalovic. Sbaglia Vedovotto, ma sbaglia anche Rosso (13-17) nel secondo set. Avanti Sora, insegue Vibo. Mariano va in tilt in ricezione sul servizio fastidioso di Sardanelli è la Callipo torna nel set (16-17). Strepitosa parallela da zona 4 di Michalovic ed è 18-19. Sora sempre avanti, Vibo all’inseguimento per un grande finale di set. Cambia Mastrangelo: fuori Vedovotto, dentro Verissimo. Mariano di forza trascina la Globo a +3 (18-21). Allungo di Sora con Rosso che firma un ace provvidenziale: 18-22. La Callipo non si arrende e ottiene il mini-break con un muro di Forni e il contrattacco dalla seconda linea di Michalovic: 22-23. Time out di Colucci. Al rientro in campo l’opposto slovacco si fa murare da Giglioli e così dal 23-23 si passa al 22-24. Casoli annulla la prima palla-set. La pipe di Rosso chiude il secondo parziale (23-25). Parità al PalaValentia: un set a testa.

Sottorete Tonno callipoTerzo set. Come nel secondo parziale, brutto inizio per la Tonno Callipo con coach Mastrangelo costretto a chiamare due volte time-out nel giro di pochi minuti. Implacabile Sora dalla linea dei nove metri. Momento difficile per i giallorossi sotto di quattro lunghezze (6-10). Ha ingranato la quinta Sora che sta venendo fuori alla grande. Al primo time-out tecnico i ciociari sono al massimo vantaggio (7-12). Si fa dura per Vibo, in affanno come nel secondo set. Invalicabile il muro di Sora che trova un nuovo massimo vantaggio (7-13). Mastrangelo manda in campo Verissimo e tira fuori Vedovotto nel tentativo di puntellare difesa e ricezione. Prova a reagire la squadra giallorossa con Pinelli che si appoggia sulla forza di Michalovic (11-14). E’ Mariano a fare la differenza: al servizio ed in attacco. La sua pipe vale il 12-17 con Sora che torna ad allungare. Perfetta la gestione del terzo set della formazione ospite che mette la freccia e si sistema sulla corsia di sorpasso (16-22). Ammutolito il PalaValentia, si sentono solo i duecento tifosi provenienti da Sora (19-24). Cinque palle-set per i ciociari. Verissimo attacca out ed 19-25. Globo avanti in tutto.

Quarto set. Inizia quello che potrebbe essere il parziale decisivo. Non può più sbagliare la Callipo. Parte però fortissimo Sora, subito avanti di due lunghezze (2-4). Attacca out Casoli ed è 4-7 con Mastrangelo costretto a chiamare time-out. Ace di Rosso che spacca ricezione e partita trascinando gli ospiti a +4. Callipo sulle gambe. In campo c’è solo una squadra e non ha i colori giallorossi (5-10). Sussulto d’orgoglio della Callipo che prova a venire fuori con un break poderoso: 10-11. Il servizio di Verissimo (entrato al posto di Casoli) mette in imbarazzo Sora. C’è un’invasione ed è parità. Si ribalta la situazione: ace del brasiliano ed è sorpasso (12-11). “Vibo, Vibo” urlano i tifosi del PalaValentia che tornano a farsi sentire. Dopo il time-out, arriva un altro ace di Verissimo, il secondo consecutivo ed è 13-11. La vendetta dell’ex. Lo schiacciatore di Curitiba lo scorso anno giocava a Sora. E’ rientrata nel match la Tonno Callipo che adesso conduce 15-13. Gli ospiti però ricuciono il break e si rifanno sotto (15-15). Momento topico di tutta la stagione. Miracolo di Marra in ricezione sulla battuta di Rosso che tocca il nastro. Il libero di Praia ci arriva con le unghie e Michalovic completa il capolavoro chiudendo lo scambio che vale il 17-16. Si viaggia punto a punto. Massimo equilibrio (20-20). Botta e risposta tra la Callipo e la Globo: match sul filo del rasoio: 23-22. Lungo scambio tra le due squadre con Rosso che tira fuori dalla palude i suoi disarcionando il muro giallorosso e conquistando il 23 pari. Time-out di Mastrangelo. Si rientra ed Hoogendoorn realizza il punto che vale il match-point (23-24). Sora ad una palla dalla promozione. Doppia di Fabbroni e si va ai vantaggi. Michalovic capovolge tutto ed è set-ball Tonno Callipo (25-24). Time-out di Colucci ed invasione di Forni. Annullata prima palla-set per i giallorossi (25-25). Altra chance per i padroni di casa sul muro-fuori di Michalovic che va in battuta. Seconda palla-set (26-25). Mariano annulla, ma la Callipo insiste e con Verissimo va a giocarsi un’altra palla-set, la terza. Errore in battuta di Verissimo e sfuma anche la terza possibilità per andare al tie-break. Un errore di Sora regala un’altra opportunità. Ancora Rosso da posto quattro e parità. Lo schiacciatore regala la seconda palla-match. Free-ball di Sora e Rosso regala la Superlega. Finisce 28-30 al PalaValentia. Fa festa la formazione ciociara. Incredibile delusione per la Tonno Callipo.

Print Friendly, PDF & Email

Di