Ven. Apr 23rd, 2021
La formazione di Ciccio Cozza si prende la vetta solitaria della graduatoria, con due punti di margine su Cavese e Rende, che si annullano a vicenda, e sull’Igea, clamorosamente battuta a Sersale

Caduta inattesa da parte dell’Igea Virtus, sconfitta nel più classico stile ‘Davide contro Golia’ dal Sersale, ultimo in classifica e alla prima vittoria in campionato; decide l’incontro la rete di Sgueglia dopo pochi minuti, inutile il forcing dei siciliani per tutto il resto dell’incontro. Nuova leader è la Sicula Leonzio: la squadra di Ciccio Cozza espugna Gragnano nettamente grazie alla doppietta di Ricciardo e la rete di D’Amico. In favore della nuova capolista anche il risultato del big-match tra Cavese e Rende, terminato sul 2-2, con i cosentini a rimontare due volte grazie al solito Actis Goretta; entrambe agganciano a quota 41 l’Igea (che dovrà recuperare una partita), a -2 dalla Leonzio.

Una rete di Candiano a pochi minuti dal termine, consente al Gela di passare in casa del Gladiator, difendendo la quinta posizione dall’assalto della Turris, anch’essa corsara di misura: a Castrovillari decide De Girolamo. Torna a sentire profumo di playoff la Palmese, la quale grazie a Bonadio passa a Sarno. La Sarnese resta in piena zona playout, raggiunta da un Roccella sprecone che sciupa il doppio vantaggio firmato nel primo tempo da Ficarotta e Coluccio, facendosi rimontare dall’Aversa nei venti minuti finali, reti di Venditti e Ciocia; gli amaranto restano così a -6 dallo stesso club campano, sestultimo in graduatoria.

Nell’anticipo netta affermazione della Frattese sulla Sancataldese, un risultato che consente ai nerostellati di portarsi a distanza di sicurezza dalla zona calda; tre punti a tavolino, utili per mettersi al sicuro, li ottiene invece il Pomigliano, a causa dell’esclusione dal torneo del Due Torri.

CLICCA QUI PER RISULTATI E CLASSIFICA

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.