Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

AGENDA

Ago
2
Ven
FILMUZIK ARTS FESTIVAL Festival del Cinema sonorizzato dal vivo @ Cortile di Palazzo Amaduri
Ago 2@21:00–Set 6@23:45

FILMUZIK ARTS FESTIVAL
Festival del Cinema sonorizzato dal vivo

– TI DA IL BENVENUTO –

 

DAL 2 AGOSTO AL 6 SETTEMBRE CORTILE DI PALAZZO AMADURI
Gioiosa Ionica

– proiezioni
– concerti
– mostra d’arte

__________________________________

UNA NUOVA IDEA DI FESTIVAL…
…PER IL CINEMA SONORIZZATO DAL VIVO

PROGRAMMA UFFICIALE

Ago
10
Sab
VARIA DI PALMI L’Edizione 2019 10 • 25 AGOSTO @ Tutta la Città
Ago 10@21:00–Ago 25@23:45

La Festa della Varia si è affermata come una delle più importanti manifestazioni religiose e culturali della regione Calabria.

Giunta alla XXX edizione della sua nuova “opera” costruita dal cavaliere Giuseppe Militano, è una delle manifestazioni più importanti della Calabria.

La Festa, proprio in virtù di tale ruolo, ha bisogno di forme nuove, efficaci e mirate, di promozione dirette a un ampio pubblico.

Una necessità non solo economica ma anche umana e sociale. Ed è la partecipazione che diventa la naturale, quasi ovvia, risposta a questa ricerca di significati. Una partecipazione, democratica e vitale, senza barriere tra spettatori e operatori, tra amatori e professionisti.

Quindici gironi di iniziative ed eventi che avranno un grande ventaglio di interessi e andranno ad arricchire l’offerta turistica della città di Palmi.

L’evento, in virtù della sua storia, delle sue caratteristiche, del suo carattere identitario e inclusivo, del luogo in cui si svolge, una bellissima città incastonata tra il mare e la montagna, ha tutti i requisiti per ambire a una vetrina internazionale, e divenire un vero e proprio volano per lo sviluppo turistico e culturale.

 

 

La storia della Varia

 

La progettazione della macchina della Varia, ideata nel 1900 dall’inventore palmese Giuseppe Militano, rispecchia l’unione migliore della tradizione e della religiosità in un’opera unica per la città di Palmi e per il mondo.

Il gigantesco carro votivo rappresenta l’assunzione della Madonna al cielo. La struttura conica, rivestita di cartapesta bianca e argentea, simboleggia le nuvole e il cielo.

Sul punto più alto, a 16 metri di altezza, siede su un seggiolino l’Animella personificata da una ragazzina, che rappresenta la madre di Gesù. Sotto di lei è posizionato il Padreterno ovvero un giovane che lo rappresenta, che infonde coraggio alla ragazza e metaforicamente la sostiene. Sulla Varia sono inoltre disposti 30 bambini che raffigurano gli angioletti. La base di legno di quercia che sostiene tutta la struttura è denominata “Cippu”, in dialetto palmese, e sopra la base rimangono 12 figuranti che interpretano i 12 apostoli. 

 

L’imponente carro, del peso di circa 200 tonnellate, è composto da travi di legno incastonate tra loro con chiodi e bulloni. Allo “cippu” sono poi aggiunte cinque travi o “stanghe”, che intersecano la struttura e che vengono spinte da 200 giovani “mbuttaturi”(portatori), tradizionalmente suddivisi in cinque corporazioni: artigiani, bovari, carrettieri, contadini, marinai. Dopo aver preso posto nelle “stanghe” di propria pertinenza, gli ‘mbuttaturi attendono febbrilmente il momento dello sparo del cannone, che segna l’inizio della “scasata”, il trasporto del carro votivo sul Corso Garibaldi, nel centro cittadino.

L’ultima domenica di agosto, con cadenza pluriennale, si celebra dunque la maestosa rappresentazione dell’assunzione al cielo della Madonna, che per raggiungere il regno celeste abbandona con il proprio corpo la Bara, denominata poi Vara e quindi Varia a Palmi.

L’importanza che assume la manifestazione è da ricercarsi nella storia, che si intreccia con la leggenda e le testimonianze raccolte nell’arco dei secoli. Per poter comprendere appieno la “nascita” della macchina a spalla palmese è infatti necessario procedere a ritroso nel tempo e nei luoghi.

Fondamentale è il legame tra la città di Palmi e la città di Messina, dove ogni anno, a ferragosto, la Vara peloritana viene trasportata per le vie della città.

La fratellanza tra i due luoghi risale al 1582, quando il senato messinese donò un preziosissimo capello della Madonna ai palmesi, per testimoniare grande senso di gratitudine per gli aiuti che la città calabrese aveva offerto a quella dello Stretto, inviando soccorsi e viveri alla Messina flagellata dalla peste scoppiata nel giugno 1575, che aveva mietuto migliaia di vittime, e offrendo ospitalità ai tanti messinesi.

Il capello della Madonna fu preso dalla ciocca di cui i messinesi erano custodi fin dal 42 d.C., donata insieme a una lettera scritta dalla stessa Maria di Nazareth all’ambasceria di Messina, che era giunta da Lei per testimoniare vicinanza per il dolore della perdita del figlio. Nella lettera scritta dalla Madonna viene benedetta la città di Messina e suoi abitanti, che da allora la elessero a loro patrona.

La reliquia della Madonna approdò a Palmi, trasportata dalla barca del patron Peppe Tigano fino alla spiaggia della Marinella, dove sbarcò l’11 gennaio 1582.  Da quel momento la devozione per la Madonna della Lettera divenne fortissima anche tra il popolo palmese. Oggi il capello di Maria è custodito in una teca all’interno della concattedrale di San Nicola a Palmi.

Strettamente correlata alla festa della Varia è dunque la celebrazione della Madonna che avviene il sabato prima della “scasata”.

 

 

 

 

 

Le prime testimonianze della celebrazione della festa della Varia di Palmi si registrano intorno al 1600 mentre la sospensione della festa avvenne nel 1872 attraverso decreti comunali. La Varia rinascerà poi grazie all’ingegno di Giuseppe Militano nel 1900.

Nel 2013 un importante riconoscimento ha esaltato la festa della Varia dandole valenza a livello mondiale. La Varia di Palmi, che fa parte della rete delle grandi macchine a spalla che comprende la Macchina di Santa Rosa di Viterbo, la festa dei Gigi di Nola e la Faradda dei Candelieri di Sassari, è stata inserita nel patrimonio orale e immateriale dell’umanità dell’Unesco.

L’ultima edizione della Varia si è celebrata nel 2016. 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sabato 10 agosto

 

 

 

Centro Storico | ore 21:00

Avvio dei festeggiamenti con Spettacolo delle luminarie musicali

 

Villa Mazzini | ore 21:30

Incontro con Diego Fusaro

 

Letture del poeta dialettale Francesco Epifanio

Modera Chiara Ortuso

 

Il filosofo e saggista Diego Fusaro affronta il rapporto tra tecnica e sacro nella società

postcontemporanea nel suo pressante e serrato integralismo economico.

 

Belvedere Suriano | ore 22:00

“Dialoghi Musicali” Conoscendo Cilea | concerto di Beatrice Zoccali  

 

La pianista solista palmese si esibirà in un concerto esclusivo sulle note del Maestro Francesco Cilea. Un momento importante per conoscere e apprezzare il celebre compositore di Palmi.

 

Villa Mazzini | ore 22:30

La vita notturna degli italiani | incontro con Salvo Sottile

 

Conversano con l’autore Arcangelo Badolati e Giovanna Cusumano 

 

Il conduttore dei programmi Rai “Mi manda Rai Tre” e “Prima dell’Alba” parlerà dei suoi

reportage sulla vita notturna delle città italiane raccontati nel suo ultimo libro Notte fonda.

 

Piazza Primo Maggio | ore 22:30

Serata di Tango | Compagnia FYETango Academy

 

Un percorso musicale e artistico di intensità assoluta attraverso i brani che hanno caratterizzato la musica del tango di ogni tempo. La voce del cantante argentino Federico Pierro accompagnerà le esibizioni degli artisti, maestri, ballerini e coreografi di fama mondiale Ezequiel Paludi y Geraldin Rojas e di Francesco Panei y Eva Petruzzi, già campioni italiani e vincitori della Coppa del Mondo.

 

Scalinata Toselli | ore 23:30

“Jazz galattico d’autore” concerto di Skanderbeg 3io

 

Alessandro Castriota Skanderbeg piano e voce | Carlo Cimino contrabbasso | Alessio Sisca batteria

 

 

 

 

 

Domenica 11 agosto

 

 

Piazza Primo Maggio | ore 18:00

Giochiamo insieme a Palmi 2019 | 2° Edizione

 

A cura dell’Associazione Camminiamo Insieme in collaborazione con il Comitato Varia 2019,le scuole e le associazioni sportive del territorio.

                                                                                                               

Belvedere Suriano | ore 20:00

“Gli ori della Varia” esposizione dei maestri Orafi

 

Villa Mazzini | ore 22:00

“Leonida Repaci racconta la Calabria”

 

con Peppino Mazzotta | Federica Montanelli Attori

Natalia Saffioti Vocalist | Nino Palermo Pianista

 

Presenta Eugenio Crea

Testi a cura di Arcangelo Badolati

 

A seguire

 

l’Italia raccontata in televisione

Intervista a Roberta Morise e Cataldo Calabretta

Conducono Arcangelo Badolati e Lilli Sgrò

 

Conversazione con i due noti conduttori televisivi calabresi protagonisti delle trasmissioni

“I fatti vostri” di Rai Due e “Tutto chiaro” di Rai Uno Estate.

 

Parco Parpagliolo | ore 24:00

Cinema sotto le stelle

 

A cura dell’Associazione culturale Pianacittà | AQUAMAN

 

 

Lunedì 12 agosto

 

 

Piazza San Rocco | ore 15:00

IV edizione Caccia al tesoro organizzata dai carrettieri della Varia di Palmi

Percorso interamente a piedi nel centro storico di Palmi

 

Piazza San Rocco | ore 20:00

Festa della corporazione dei Carretteri

A cura dell’Associazione ‘mbuttaturi, con la giornalista Simona Rolandi

 

Villa Mazzini | ore 22:00

“Natuzza Evolo testimone di fede”

Conducono Arcangelo Badolati e Lilli Sgrò

 

Incontro per ricordare la Mistica di Paravati insieme alla famiglia, al padre spirituale Michele Cordiano, don Silvio Mesiti, l’attore Pippo Franco e il manager musicale Ruggero Pegna.

Sarà presente il promotore della causa di beatificazione don Enzo Gabrieli.

 

a seguire

“Non ci resta che ridere” Spettacolo di e con Pippo Franco

 

Scalinata Toselli | ore 24:00

Shuttle (Corzani-Scherl-De Franco) | concerto

 

Shuttle è una navetta sonora che mette insieme strumenti tradizionali e macchine e che fonda il suo orizzonte esplorativo sull’empatia strumentale, sugli incastri timbrici e sulla voglia di galleggiare nei grooves. Erica Scherl (violino, tastiera, effects) Gianfranco de Franco (sax soprano, sax alto, clarinetti, zampogna, cornetta, flauti, synth, Orff equipment) Valerio Corzani (basso elettrico, laptop, IPhone Apps, Ipad Apps).

 

 

Martedì 13 agosto

 

 

Villa Mazzini | ore 22:00

Un libro per l’estate: “Marzo per gli agnelli” Edizioni Piemme

di Mimmo Gangemi

 

Dialogano con l’autore Filippo Veltri e Arcangelo Badolati

Lettura di brani scelti a cura dell’attore Fabrizio Ferracane

 

Un nuovo romanzo per lo scrittore calabrese Mimmo Gangemi, che dopo il grande successo de “La Signora di Ellis Island” e de “Il giudice meschino”, tra gli altri, torna a una storia di ‘ndrangheta. Ancora una volta è la sua terra la protagonista, la Calabria, stretta tra la sua aspra e commovente bellezza e la ferocia del suo male più grave, la criminalità organizzata. In mezzo un uomo su cui pesa un destino crudele e che ha poco da perdere.

 

Scalinata Toselli | ore 23:00

“Re Pipuzzu fattu a manu” Reading musicato

di e con Dario De Luca Attore | Gianfranco De Franco Musicista

 

Le fiabe sono il nostro patrimonio comune, sono la memoria storica dei nostri sentimenti più genuini e primari. Sono l’archetipo sempre vivo e parlano dell’uomo di ieri, di oggi e di tutti i domani. Riscoprire le fiabe della nostra Calabria, raccolte da Letterio Di Francia, per provare a leggere meglio la nostra terra partendo dai racconti popolari; per interrogarci su noi stessi e capirci un po’ di più. Dario De Luca dà corpo e voce a questi racconti/sogni/incubi calabresi; Gianfranco De Franco gli dà una sonorizzazione, fatta di soffi in strumenti a fiato, tradizionali e non, ed elettronica. Un viaggio che ipnotizzerà lo spettatore accompagnandolo in una dimensione tra l’onirico e il reale.

 

Villa Mazzini | ore 23:30

incontro con Totò Schillaci

 

Conducono Arcangelo Badolati, Simona Rolandi e Antonio Malgeri

Il calciatore Totò Schillaci parlerà del valore dello sport, dei sogni, dei sacrifici e del successo.

Il Protagonista di “Italia 90” premierà la squadra vincitrice del torneo di calcio Palmi Città della Varia “Saverio Balzamà”.

 

Parco Parpagliolo | ore 00:30

B.I.G. – Bolo Inner Ground | Lugi | trix | moddi | madkid | katzuma

Djset e MC’s

 

Un viaggio nel tempo e nello spazio con un unico filo conduttore: la musica. Dietro la consolle si alterneranno i protagonisti. Soul, Hip Hop, Funk e Disco gireranno sui piatti in un Groove inedito e senza età.

BIG è rap, musica live, mc e musicisti.

 

 

Mercoledì 14 agosto

 

 

Piazza Municipio | ore 20:00

Festa della corporazione degli Artigiani

A cura dell’Associazione ‘mbuttaturi, con la giornalista Simona Rolandi

 

Piazza Amendola | ore 22:00

“Danza sotto le stelle”

A cura dell’associazione sportiva Tersicore e società sportiva Kolbe

 

Villa Mazzini | ore 22:00

un libro per l’estate: “Muori cornuto” Luigi Pellegrini Editore

di Arcangelo Badolati e Peppino Mazzotta

 

Conversano con gli autori Lilli Sgrò e Enzo Infantino

Lettura di brani scelti a cura dell’attore Alessio Calabrò

 

Il Libro racconta la storia di Giuseppe Zangara, nato a Ferruzzano, in provincia di Reggio Calabria, nel 1900. Rimasto orfano a soli due anni, è costretto sin da bambino a lasciare la scuola e a lavorare nei campi. Deciderà di emigrare negli Stati Uniti, come milioni di altri calabresi a cercar fortuna all’estero, Giuseppe non riuscirà tuttavia nell’intento.

 

a seguire

Spettacolo di cabaret di Pasquale Caprì

 

 

Scalinata Toselli | ore 23:15

“Epica Fera” Spettacolo Teatrale

di e con Gaspare Balsamo

Francesco Salvadore Voce e tamburi

 

Epica Fera è una riscrittura/cunto di alcune parti del romanzo “Horcynus Orca” di Stefano D’Arrigo. Racconta lo scontro/incontro tra la fera (il delfino) e la comunità dei pescatori (i cariddoti/pellisquadra).

Iriferimenti e i richiami stilistici, dal punto di vista della rappresentazione, provengono dalla tradizione dell’Opera dei Pupi e del Cunto.

 

Parco Parpagliolo | ore 24:00

FYZ I Fight YokoZuna | Concerto

 

I FYZ nascono a Palmi. Le diverse esperienze e influenze musicali dei componenti della band Attilio Bovi (voce), Carmelo Marturano (basso), Giacomo Crea (batteria), portano il trio verso sonorità definite da loro Funky Stoner, con contaminazioni di Jamiroquai | Police | Queens of the Stone Age | Arctic Monkeys | Calibro 35 e molte altre.

 

Giovedì 15 agosto

 

 

Scuola Elementare “De Zerbi” | ore 20:00

racconti fotografici tra l’800 e il 2000

Dal 15 al 25 agosto mostra di fotografia, cartoline antiche di Palmi e opere artistiche

 

Centro Storico | ore 23:00

Spettacolo delle Luminarie musicali

 

Piazza Amendola | ore 23:30

BEPPE DE FRANCIA & SUPER BAND | MUSICA D’AUTORE

 

Concerto omaggio ai grandi cantautori italiani. Saverio Garipoli (tastiere), Mario Ferrara (chitarra elettrica), Stefano Scarfone (chitarra acustica), Crispino Mangano (basso & contrabbasso), Tonino Labate(batteria), Massimo Cusato (percussioni).

 

 

 

 

Venerdì 16 agosto

 

Corso tenente a. Barbaro | ore 10:00

“Calata du Cippu”

 

Piazza San Rocco | ore 18:00

Festa in onore di San Rocco

 

Piazza Primo Maggio | ore 22:30

concerto a cura del Comitato San Rocco

 

Parco Parpagliolo | ore 24:00

Cinema sotto le stelle

A cura dell’Associazione culturale Pianacittà | Captain Marvel

 

 

Sabato 17 agosto

 

 

Piazza Municipio | Ore 18:00

Selezione dell’Animella

 

Villa Mazzini e Via Rosselli | ore 19:00

Via dell’Arte | “Dalla terra all’arte”

 

L’Associazione artistico-culturale “Amici di Ermelinda Oliva” da oltre dieci anni è impegnata nella promozione di eventi di carattere culturale, artistico e letterario. In occasione della Varia di Palmi 2019, in collaborazione con il Comitato Varia 2019, presenta un evento volto alla valorizzazione del Centro Storico e alla promozione dell’arte e della bellezza. Si terrà inoltre l’estemporanea “Dalla terra all’arte” dei ceramisti beneventani dell’associazione “N. Giustiniano” di San Lorenzello, insieme ai ceramisti locali.

 

Piazza Maria SS. del Soccorso | ore 20:00

Festa della corporazione dei Marinai

 

A cura dell’Associazione ‘mbuttaturi, con la giornalista Simona Rolandi

 

Hostaria Numeroquattro | concerto | ore 22:00

Salvatore Saffioti (voce e kazoo), Pasquale Papasergi (chitarre, ukulele e voce), Saverio Garipoli (basso e voce), Enzo De Masi (batteria e percussioni).

 

Villa Mazzini | ore 22:00

Un libro per l’estate: “L’opera degli ulivi” Castelvecchi editore

Di Santo Gioffrè

Conversa con l’autore Arcangelo Badolati

Lettura di brani scelti a cura dell’attore Giuseppe Zeno

 

Il nuovo romanzo storico-sociale di Santo Gioffrè parte dalle scene dei fermenti politici-studenteschi degli anni Settanta. Il protagonista, Enzo Capoferro, è un giovane studente di medicina, militante politico di sinistra. L’opera degli ulivi è metafora di un bivio, uno dei tanti davanti ai quali gli uomini presto o tardi si ritrovano.

 

a seguire

Incontro con l’attore Fortunato Cerlino

L’attore, protagonista della fiction “Gomorra”, sarà intervistato da Fabio Vincenzi e Arcangelo Badolati.

 

 

 

 

Domenica 18 agosto

 

 

Villa Mazzini | ore 17:00

Elezione popolare dell’Animella

 

Villa Mazzini e Via Rosselli | ore 19:00

Via dell’Arte | “Dalla terra all’arte”

 

L’Associazione artistico-culturale “Amici di Ermelinda Oliva” da oltre dieci anni è impegnata nella promozione di eventi di carattere culturale, artistico e letterario. In occasione della Varia di Palmi 2019, in collaborazione con il Comitato Varia 2019, presenta un evento volto alla valorizzazione del Centro Storico e alla promozione dell’arte e della bellezza. Si terrà inoltre l’estemporanea “Dalla terra all’arte” dei ceramisti beneventani dell’associazione “N. Giustiniano” di San Lorenzello, insieme ai ceramisti locali.

 

Villa Mazzini | ore 20:00

Villaggio Beer & Wine

 

Tre serate di degustazione a cura dell’Associazione Gustoamatoricostaviola. Una selezione di prodotti calabresi d’eccellenza: i vini, le birre artigianali accompagnati da assaggi di formaggi, salumi e specialità del territorio.

 

Palazzo Bovi | ore 21:00

“Gerardo sacco e la tradizione popolare”

 

Inaugurazione della Mostra

Il progetto espositivo concepito e realizzato dal Maestro orafo Gerardo Sacco sarà visitabile dal 18 al 25 agosto presso la dimora storica “Palazzo Bovi”, situata nel centro storico della città. L’esposizione comprenderà monili e argenti fatti a mano, ma anche preziosi costumi di scena. Un’importante appendice dal titolo “Dalla Magna Grecia al 3° Millennio” sarà incentrata sul tema della Varia di Palmi, l’arte sacra, la tradizione contadina e i gioielli del mare. Di particolare interesse, i vasi raffiguranti Mata e Grifone adornati di palme, creati appositamente per l’evento.

 

Villa | Piazza primo Maggio| ore 22:00

Proclamazione ufficiale dell’Animella

 

Centro Storico | ore 22:00

Spettacolo delle Luminarie musicali

 

Piazza primo Maggio| ore 22:30

Luca Carboni | Sputnik tour | Concerto

Cantautore e musicista italiano sulla scena fin dagli anni ‘80, apprezzato da tutte le generazioni.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lunedì 19 agosto

 

 

Villa Mazzini | Ore 19:00

 

Sanità calabrese ed eccellenze

A cura della Fondazione “Calabria Roma Europa” e dell’Associazione Prosalus

 

Villa Mazzini | ore 20:00

Villaggio Beer & Wine

Piazza Amendola | ore 20:00

Festa della corporazione dei Contadini

A cura dell’Associazione ‘mbuttaturi, con la giornalista Simona Rolandi

 

Villa Mazzini | ore 21:30

Proiezione del documentario “Calabria meravigliosa”

 

Villa Mazzini | ore 22:00

Un libro per l’estate: “La Maligredi” Feltrinelli Editore

di Gioacchino Criaco

 

Conversano con l’autore Arcangelo Badolati e Paola Militano

Lettura di brani scelti a cura dell’attrice Annalisa Insardà

 

Esiste una generazione di calabresi cresciuta fra cunti, miracoli di santi e déi. A quei tempi il furto era vergogna, il sopruso arroganza, e nelle rughe di Africo insegnavano a non frequentare i peggiori. La mafia, che c’era stata, che c’era, vedeva restringersi rancorosa il proprio spazio.

È così che nell’Aspromonte arriva la maligredi, ossia la brama del lupo quando entra in un recinto e, invece di mangiare la pecora che gli basterebbe per sfamarsi, le scanna tutte.

 

Mausoleo Cilea | ore 22:30

Orchestra Giovanile di fiati “G. Scerra” di Delianuova | Concerto

Dirige il Maestro Gaetano Pisano

 

L’orchestra composta da oltre 50 musicisti, di età compresa tra i 12 ed i 30 anni, si esibirà in un concerto omaggio al Grande Maestro Francesco Cilea che con Delianuova ha avuto un legame speciale. Trascorreva infatti spesso le sue vacanze estive nel paese aspromontano, ospite del cugino e poeta Felice Soffrè di cui ha musicato 4 poesie, e, secondo la tradizione e la “vox populi”, a Delianuova avrebbe trovato l’ispirazione per comporre il III atto della “Adriana Lecouvreur” ed il “lamento di Federico” dell’ “Arlesiana”.

 

Piazza Amendola | ore 24:00

Patches Stewart Band | concerto

 

Patches Stewart (tromba), Ekebo (voce), Stefano Sastro (piano), Mr E.B. (basso), Egidio Marchitelli (chitarra), Francesco Isola (batteria).

 

 

Parco Parpagliolo | ore 00:30

“Blaze Up” | Reggae party

 

Real reggae yard in Perujah town

 

Martedì 20 agosto

 

Mausoleo Cilea | ore 19:00

“Passeggiata Patrimoniale” in nome dei valori della cultura europea

 

A cura del Club UNESCO di Palmi con la collaborazione della FICLU (Federazione Italiana delle Associazioni e Club per l’UNESCO) e del Comitato Varia 2019.

 

Piazza Primo Maggio | ore 19:00

Varia dei Piccoli

 

Con la collaborazione dell’Istituto comprensivo-statale De Zerbi Milone di Palmi.

Sfilata, giochi e artisti di strada, fase finale del concorso per le scuole primarie e dell’infanzia.

 

Concerto finale

Animazione e Artisti di strada

 

Villa Mazzini | ore 20:00

Villaggio Beer & Wine

 

Taureana | Piazzale Vecchia Stazione | ore 20:00

Festa della corporazione dei Bovari

A cura dell’Associazione ‘mbuttaturi, con la giornalista Simona Rolandi

 

Villa Mazzini | ore 23:00

Incontro con Giancarlo Giannini Ospite d’Onore della Varia

 

L’attore, protagonista della scena nazionale e della storia del cinema internazionale sarà

intervistato da Attilio Sabato e Arcangelo Badolati.

 

Piazza Amendola | ore 24:00

Cesare Dell’Anna | “Opa Cupa” | concerto

 

A cura della Festa della Musica di Palmi

 

Opa Cupa è un progetto artistico caratterizzato dalla ricerca del repertorio musicale dei Balcani, fino ad arrivare a presentare testi e musiche originali che si incrociano con le sonorità jazz e quelle bandistiche tipiche della tradizione musicale del Sud Italia, diventando qualcosa di nuovo e originale.

 

Parco Parpagliolo | ore 24:00

Cinema sotto le stelle

A cura dell’Associazione culturale Pianacittà | Creed 2

 

Mercoledì 21 agosto

 

Piazza Municipio | ore 18:00

Selezione Padreterno

 

Villa Mazzini | ore 21:30

Festival Nazionale di Diritto e Letteratura “Città di Palmi”

 

Il Festival Nazionale di Diritto e Letteratura, nato a Palmi e organizzato dall’omonima associazione, è diventato in pochi anni uno degli eventi più importanti sul territorio nazionale nello studio dei rapporti tra letteratura e diritto. Un’occasione di riflessione su temi molteplici ed eterogenei come il possibile ruolo della cultura nella costruzione di una nuova narrazione della Calabria, il rapporto tra arte, bellezza e legalità.

 

Piazza Primo maggio | ore 21:30

Selezione Regionale Miss Italia 2019 “Miss Cinema Calabria”

 

Prefinalista nazionale del concorso

A cura di Carli Fashion Agency

 

Villa Mazzini | ore 23:00

incontro con Nicola Gratteri e Antonio Nicaso

Conduce Arcangelo Badolati

 

Con la partecipazione dell’attore Massimo Bonetti

Il magistrato Nicola Gratteri e il giornalista Antonio Nicaso, autori del volume “Storia segreta della ‘ndrangheta”, converseranno sul tema “Legalità e Bellezza”.

 

Mausoleo CIlea | ore 23:30

Festival PopFormArt | PRE-Pop

 

Video e suoni in mapping tracceranno la dimensione performativa del PopFormArt.

Viaggio all’interno di un festival popolare dalle innumerevoli espressioni artistiche.

 

Parco Parpagliolo | ore 24:00

Cinema sotto le stelle

A cura dell’Associazione culturale Pianacittà | Modalità aereo

 

 

Giovedì 22 agosto

 

 

Corso Garibaldi | Arangiara | ore 17:00

Offerta Travi alle Maestranze

 

Corso Garibaldi | Arangiara | ore 17:30

Prova di coraggio Animella e Padreterno

 

Piazza Amendola | ore 20:00

Street food village

 

Evento dedicato al cibo di strada a cura dell’Associazione culturale Lzero63

 

Piazza primo Maggio | ore 21:30

Festa di tutte le Corporazioni

 

Rebirth | sKapizza | concerto | ore 23:00

A cura dell’Associazione ‘mbuttaturi

 

Villa Mazzini | ore 21:30

“CenaInVilla”

 

Evento ideato e organizzato dallo Chef Enzo Barbieri con la collaborazione dell’Associazione Unione Ristoranti del Buon Ricordo, del Comitato Varia 2019 e del Touring Club

Un panorama mozzafiato ospiterà il prestigioso appuntamento con l’enogastronomia di alta qualità della Varia di Palmi 2019. Sei chef, coordinati da Enzo Barbieri, realizzeranno un menù esclusivo, ispirato ai profumi, ai sapori e alle suggestioni della Costa Viola.

Coinvolti nella serata saranno gli chef dei seguenti ristoranti:

Trattoria Guaiane di Noventa di Piave (Venezia) |Osteria di Fornio di Fidenza (Parma) |Ristorante Antico Borgo di Morano Calabro (Cosenza) |Ristorante dell’Hotel Barbieri di Altomonte (Cosenza) |Ristorante Sabbia d’Oro di Belvedere Marittimo (Cosenza) |Ristorante da Filippino (Lipari).

Info e prenotazioni | www.variadipalmi.eu

 

Venerdì 23 agosto

 

 

Duomo | ore 18:00

Giornata della solidarietà

Giusy Versace madrina dell’evento

Takabùm street band

 

Appuntamento all’insegna della partecipazione, della socialità, dell’inclusione ma anche dell’arte, della musica e dello sport, che ha l’intento di lanciare un messaggio di speranza, di unione e di amore per la vita. Dalle ore 18.00, dopo il raduno nel piazzale della Concattedrale di Palmi e la celebrazione della Santa messa, i partecipanti si dirigeranno in piazza primo Maggio dove sarà allestito il Villaggio Solidale, con innumerevoli iniziative. Verrà poi trasportato da Villa Mazzini fino alla Piazza Primo Maggio un grande albero della vita. È previsto in serata il “Galà della solidarietà”, con l’esibizione di numerosi ragazzi diversamente abili e la giornata si concluderà con una fiaccolata. Tra gli ospiti della Giornata, i medici Said Al Sayyad e Rodolfo Passalacqua, l’atleta paralimpica e vicepresidente dell’associazione Aida onlus Enza Petrilli, Ale e Nik, Chiara e Martina Scarpati, Mariagrazia Rechichi, Vincenzo Guerrazzi, Lucky Friends e i ragazzi del centro “Emmanuele”.

 

Piazza Amendola | ore 20:00

Street food village

 

Evento dedicato al cibo di strada a cura dell’Associazione culturale Lzero63

 

Centro Storico | ore 22:30

Spettacolo delle Luminarie musicali

 

Villa Mazzini | ore 23:00

Incontro con Dario Brunori

 

Il cantautore italiano, tra i più apprezzati della scena musicale contemporanea, autore e

conduttore del programma Rai “Brunori Sa”, dialogherà con Fabio Vincenzi e Arcangelo Badolati.

 

Parco Parpagliolo | ore 00:30

Movimento 02  Palmi

Alessandro Adriani  DJ, producer, live performer

Domenico Romeo  Artista e designer

Nuova Astrazione  Duo creativo, video arte

Open act | “Beatowners” | Enzo Pietropaolo + Axl Teti

 

La performance multimedia “Movimento 02 Palmi” prevede la completa interazione di tre differenti media e quattro attori. La musica comunica con le video proiezioni, modificandone il corso e introduce in scena l’artista. Quest’ultimo segna la superficie di vernice nera, dove sta scorrendo il video, mentre “muove” le proiezioni e glitcha la musica attraverso gesti bruschi. La musica dal buio introduce il video in attesa della danza dell’artista.

 

 

Sabato 24 agosto

 

Piazza municipio | ore 10:00 – 18:00

annullo speciale filatelico

 

Duomo | ore 17:00

Processione della madonna della lettera e del Sacro Capello

 

Piazza Municipio | ore 19:30

“Palmi Città della Varia”  Premio internazionale di poesia e racconti | I° edizione

Cerimonia di Premiazione

Ideato e curato da Anna Deodato

Evento promosso dall’Associazione culturale Prometeus Onlus

 

Piazza Amendola | ore 20:00

Street food village

Evento dedicato al cibo di strada a cura dell’Associazione culturale Lzero63

 

Centro storico | ore 20:00

Sbandieratori di Gubbio

 

Piazza primo Maggio | ore 23:00

PrimarEtnofest 2019 | Concerto

 

Concerto di musica etnica con Eugenio Bennato, Cosimo Papandrea e Mario Incudine

Con la partecipazione de “I Tamburi di Luca Scorziello”

Produzione Artistica di Natale Princi

Direzione Artistica di Giovanna Scarfò

 

Domenica 25 agosto

 

 

Piazza primo Maggio | ore 16:00

Corteo Storico

 

Centro storico | ore 18:00

Sbandieratori di Gubbio

 

 

Corso Garibaldi | ore 19:00

SCASATA e trionfale trasporto del Carro Votivo

 

Centro storico | ore 22:00

Spettacolo delle Luminarie musicali

 

Piazza primo Maggio | ore 22:30

MARIO BIONDI | tour 2019 | CONCERTO

Un’eccellenza italiana nella scena internazionale del soul, del jazz e del pop.

 

 

 

 

 

 

Organizzazione a cura di Comitato Varia di Palmi 2019

 

Direzione artistica Arcangelo Badolati e Marco Suraci

 

Ufficio Stampa | Staff Comunicazione

Federica Legato | Ilenia Adornato | Giuseppe Bova | Luciano Ferraro | Ferdinando Panucci

 

progetto grafico a cura di Riccardo Forte

 

Patrocini: Parlamento Europeo, Commissione europea, Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari, Forestali e del Turismo, Anci, Touring Club Italiano, TurisCalabria, Regione Calabria, Città Metropolitana di Reggio Calabria, Comune di Palmi.

 

 

Contatti:

 

www.variadipalmi.eu

info@variadipalmi.eu

press@variadipalmi.eu

 

Sede del Comitato Varia – piazza primo maggio Palmi (RC)

 

Ago
12
Lun
Roccella Jazz Festival 2019 – dal 12 al 24 agosto, la 39ma edizione verso EST ai confini del Jazz @ Tutta la Città
Ago 12@11:11–Ago 24@12:11

Roccella Jazz Festival si avvicina al quarantennaleDal 12 al 24 agosto 2019 a Roccella Jonica (RC) si terrà la 39ma edizione della popolare rassegna diretta da Vincenzo Staiano, una delle più apprezzate kermesse di jazz europee, amata per la qualità della proposta, l’originalità del punto di vista sul jazz contemporaneo, l’unicità delle partecipazioni. Dopo il successo dell’edizione 2018 dedicata a Frank Zappa e all’italianità musicale, dopo il notevole apprezzamento per il programma di luglio Jonian Sea Waterfront Review, è assai atteso il cartellone di agosto, che ha uno speciale filo conduttore. Il tema chiave di questa edizione è l’Oriente, a partire dal titolo “Erhuasian Summit – Verso est, ai confini del jazz”, uno sguardo nuovo verso il jazz orientale, da quello dei più vicini Balcani per arrivare alla Cina. Più della metà dei concerti saranno produzioni originali del Festival, saranno circa 148 i musicisti coinvolti. 45 quelli provenienti dall’estero (Stati Uniti, Venezuela, Serbia, Macedonia, Romania, Bulgaria, Albania, Cina, Inghilterra, Israele, Bosnia, Grecia, Scozia, Belgio). Appuntamento a Roccella nelle tradizionali location Porto delle Grazie, Largo Colonne Rita Levi Montalcini, Teatro al Castello, Ex Convento dei Minimi e Palazzo Carafa.

Il jazz euroasiatico e alcune grandi stelle del firmamento jazzistico internazionale saranno i principali protagonisti della sessione di agosto della XXXIX edizione del Roccella Jazz FestivalA completamento delle attività di agosto ci sarà anche la seconda edizione Roccella Jazz Summer Campus: un insieme di attività didattiche e formative di vario tipo, compresi workshop, installazioni multimediali, laboratori teatrali, seminari e mostre, presentazioni di libri, con il coinvolgimento di nomi come Guido Michelone, Francesco Cusa, Carmelo Coglitore, Giuseppe Nicolò e molti altri. Le attività didattico-formative saranno organizzate con la forma di clinic e masterclass condotte da alcuni dei grandi musicisti che parteciperanno ai concerti, pensiamo Simcock, Cromwell, Anderson e Bojan Z.

Il Jazz balcanico dominerà la scena del Jamming Around, la tradizionale sezione del Festival che si tiene al Porto delle Grazie e Largo Colonne Rita Levi Montalcini.Protagonisti i maggiori musicisti di jazz della penisola balcanica e alcuni gruppi italiani che si richiamano alle culture musicali tipiche di quest’area. Anche quest’anno, infatti, il programma sarà sviluppato sul tema della “Rosa dei venti” e, dopo il Sud e l’Ovest, si andrà verso est.

Come ricorda il direttore, Vincenzo Staiano: “La scelta dei musicisti provenienti dall’Eurasia è il risultato del rapporto di collaborazione avviato con il Balkan Jazz Showcase di Tirana, che anche quest’anno ha avuto Roccella Jazz come partner. Si tratta di prime assolute per l’Italia e sarà un programma ai confini del jazz perché questo genere solo da poco tempo ha attecchito in molti paesi di quest’area (in alcuni era addirittura proibito e chi lo praticava era perseguitato e anche ucciso). Le formazioni presenti rappresentano il top della musica balcanica improvvisata e saranno guidate da leader come Saso Poposvski, Sorin Zlat, Dimitar Liolev, Stijepko Gut e Gent Rushi, tutti musicisti di primissimo livello”.

12 – 13 AGOSTO – JAMMING ARAUND – JAZZ AT THE SEA

(PORTO DELLE GRAZIE)
saso poposki trio
Saso Popovski Trio

12 AGOSTO 2019 –  Saso Popovski Trio, una formazione della Macedonia del Nord guidata dal chitarrista Saso Popovski, direttore del Festival del Jazz di Bitola e del Dipartimento di jazz dell’Università di Shkipt. Popovski, apprezzatissimo nel suo paese, presenterà un progetto originale imperniato sull’improvvisazione applicata alla musicale orientale e alle tradizioni musicali del proprio paese. A seguire gli O’Rom, di Carmine d’Aniello e Carmine Guarracino, che già nel colorito titolo “Napulitan gipsy power” richiamano sonorità balcaniche condite in salsa partenopea. Ospiti speciali di quest’ultima formazione saranno il tastierista Aldo Fedele e il sassofonista Daniele Sepe, grande protagonista della passata edizione del Festival. 

Sorin-Zlat-Quartet-Izmir-Jazz-Festival-3
Sorin Zlat Quartet

13 AGOSTO 2019 aprirà la serata “The land of dreams” dello Sorin Zlat Quartet. Il gruppo rumeno guidato da Sorin Zlat Jr., un pianista Rumeno molto conosciuto e stimato in Europa e negli USA, presenterà un repertorio di brani balcanici tradizionali esposti in chiave jazzistica insieme a due jazzisti italiani e alla moglie Mihaela Alexa, una cantante d’opera prestata al jazz. In chiusura di serata il Dimitar Liolev Quartet, con il progetto “The other side tour”, darà un altro assaggio delle peculiarità del jazz euroasiatico. Enfant prodige della scena musicale bulgara e figlio d’arte, Dimitar Liolev, vincitore di numerosi premi europei e direttore artistico del “July Jazz Festival” di Smolyan, è un sassofonista caratterizzato dalla grande forza espressiva e dalla capacità di esplorare in lungo e in largo tutte le sonorità dell’universo musicale balcanico.

15 – 16 AGOSTO – JAMMING ARAUND – JAZZ AT THE VILLAGE

(LARGO COLONNE RITA LEVI MONTALCINI)
Img_LucillaGaleazzi_01
Lucilla Galeazzi

IL 15 AGOSTO il Festival si sposterà in Largo Colonne Rita Levi Montalcini. Primo ospite della serata il “Kaba Project AJS” presentato da un gruppo guidato dal pianista Gent Rushi, il più autorevole esponente della musica improvvisata albanese e direttore del dipartimento di jazz dell’Università delle Arti di Tirana. La formazione (che è patrocinata dall’Albanian Jazz Society, l’associazione che organizza il Balkan Jazz Showcase) presenterà un progetto del sassofonista e clarinettista Ermal Rodi ispirato dalla Kaba, la musica strumentale del sud dell’Albania (somiglia già di per sé al jazz). Il progetto (che ha riscosso un grande successo in Cina) sarà presentato anche in altre due comuni dell’area Arbëreshë a testimonianza del grande legame storico tra la Calabria e l’Albania. In seconda serata “Greek Blue” un progetto originale del Roccella Jazz Festival coprodotto con il Kaulon Tarantella Festival. Il progetto avrà come protagonisti, tra gli altri, Lucilla Galeazzi, una delle più pregiate voci del jazz italiano, e il mandolinista Mimmo Epifani, il più autorevole performer di questo strumento. 

2013-03-06-claudio-cojaniz-trio
Claudio Cojaniz

16 AGOSTO 2019 –  AfroBalkanBlu Trio una formazione inedita guidato dal musicista di origine serba/montenegrina Claudio Cojaniz. Il pianista friulano (che può essere ormai considerato un resident artist a Roccella) presenterà un progetto originale intitolato “True stories”. Il secondo, invece, sarà quello del trombettista serbo Stijepko Gut che sarà presente con un suo quartetto italiano.

JAMMING AROUND – SUNSET HAPPY HOURS

Ai concerti della tradizionale sezione Jamming Around al Porto delle Grazie e al Jazz Village di Largo Colonne Maria Rita Montalcini si aggiungerà una mini sezione tardo pomeridiana che si terrà dal 17 al 20 agosto in alcuni spazi urbani di Roccella Jonica. Ospiti, tra gli altri, una band formata dai migliori studenti delle master class del 2018.

Dal 21 al 24 agosto 2019 – ROCCELLA JAZZ 

“RUMORI MEDITERRANEI”

Il 21 agosto il Festival si trasferirà al Teatro al Castello, sede storica dei grandi eventi. Ricorda Staiano: “Sarà una sezione all’insegna dell’originalità, come non è mai successo nella storia di Rumori Mediterranei. Saranno, infatti, 5 su 8 i progetti originali e le prime assolute. Ci sarà anche una premiere italiana della band di Clifton Anderson una grande star del jazz statunitense. In pratica sarà un giro del mondo che porterà il Festival ai confini del jazz e tra le mete più importanti ci sarà la Cina, custode esclusiva del suono dell’erhu, uno strumento di origine mongola che è diventato il simbolo musicale di questo immenso paese”.

Serena Brancale
Serena Brancale

21 AGOSTO – l’apertura sarà affidata all’Orchestra Rumori Mediterranei, una formazione di 13 elementi prodotta in collaborazione con il Conservatorio S. Giacomantonio di Cosenza e diretta dal sassofonista Nicola Pisani. Special guest di questa prima assoluta sarà la cantante Serena Brancale, una giovane star della musica pop italiana con alle spalle una solida formazione nel campo della musica improvvisata. Sono poche le cantanti in Italia che sono capaci di passare da un genere all’altro con una facilità impressionante e Serena è una di queste. Tra l’altro, sa suonare molto bene il piano, la tastiera elettronica e le percussioni e su questa linea si snoderà la sua performance che sarà imperniata nella riproposizione di suoi brani arrangiati in chiave jazzistica. Non è da escludere che sarà la grande sorpresa di questa edizione del Festival. A seguire, l’evento clou che darà alla Cina una certa centralità. A proporlo sarà Antonio Faraò, uno dei pochi musicisti italiani chiamato a calpestare i palcoscenici dei grandi appuntamenti jazzistici internazionali (è stato più volte ospite del main event mondiale organizzato nell’ambito dell’International Jazz Day). Il pianista romano guiderà, infatti, una all star italo-cino-americana. In particolare evidenza Guo Gan, il più grande maestro dell’erhu, un po’ simile al nostro violino. Gan, che è un vero virtuoso di questo strumento a corde, è in grado di spaziare ad altissimo livello in tutti i generi musicali. Memorabile una sua collaborazione con il violinista francese Didier Lockwood. In questa prima esperienza italiana al suo fianco, oltre al leader Faraò, avrà un gigante del jazz mondiale come il sassofonista Dave Liebman e due star come il contrabbassista Ameen Saleem e il batterista Bruce Ditmas. Questa “All Star” sarà una prima mondiale assoluta prodotta dal Roccella Jazz Festival con il titolo “Antonio Faraò Chinese Meeting Featuring Guo Gan & Dave Liebman”.

Noa
NOA

22 AGOSTO – primo set a cura del Delta Saxophone Quartet, una formazione inglese che avrà come ospite Gwilin Simcock uno dei più grandi tastieristi in circolazione (da qualche anno milita nella band del chitarrista Pat Metheny). Il quartetto di sassofoni guidato da Chris Caldwell a Roccella presenterà il progetto “Crimson”, un omaggio ai “King Crimson” un gruppo britannico che ha fatto la storia del rock/jazz ed esercita ancora un grande fascino. Da est, e precisamente dal medio oriente, arriverà l’ospite del secondo set della serata. Grande ritorno Roccella (che ha ospitato un dei suoi concerti d’esordio in Italia) della cantante israeliana Noa che presenterà l’ormai rodato progetto “Letters to Bach”, insieme al suo trio.

BOJAN_Z_
Bojan Z 

23 AGOSTO – Il pianista Bojan Z, una stella di prima grandezza della musica improvvisata mondiale, lancerà a Roccella un nuovo trio di grande suggestione “Bojan Z – Balkan Talks with Amira Medunjanin & Pantelis Stoikos”. Già ospite di Rumori Mediterranei nel 1993 (nell’insolita veste di suonatore di clarinetto in una memorabile serata dedicata all’etichetta francese Label Bleu) Bojan avrà al suo fianco la cantante bosniaca Amira Medunjanin e il trombettista greco Pantelis Stoikos. I due, oltre ad avere una certa fama internazionale, sono delle vere e proprie star nei paesi d’origine. Amira, infatti, è stata definita la “Billie Holliday dei Balcani” da un autorevole critico britannico, mentre Stoikos è considerato uno dei musicisti più creativi della scena jazzistica greca. La loro sarà una performance originale e prima mondiale assoluta, poiché sarà la prima volta che i tre suoneranno insieme. A seguire un progetto un po’ agli antipodi e di natura completamente diversa. Performance dedicata al genere simbolo della religiosità afroamericana quella diretta da Samuel Cromwell, compositore e pianista proveniente da Washinton con i suoi coristi più fidati. Cromwell, infatti, è uno dei più autorevoli direttori di cori gospel della capitale degli Stati Uniti e ha diretto tutti i concerti organizzati in occasione delle visite degli ultimi pontefici alla Casa Bianca. Presenterà “The essence of Gospel”, un progetto ideato a Roccella durante l’ultima edizione del “Jazzy Christmas” che vedrà protagonista una band italo-americana inedita e prodotta dal Festival.

Clifton Anderson
Clifton Anderson

Il 24 AGOSTO – comincerà con progetto originale incentrato su Giorgio Gaber, Enzo Jannacci e John Cage, due grandi della canzone italiana con origini balcaniche e il maestro dei “rumori”. Si tratterà di una performance multimediale molto suggestiva e accattivante sviluppata su un concept di Roberto Del Piano, Massimo Falascone e Roberto Masotti e affidata alla esecuzione della Tai No-Orchestra, una formazione di 9 elementi che renderà omaggio alla verve dei tre con uno spettacolo multimediale che richiama “Una fetta di limone” una celebre e divertente canzone dei due.  L’opera, che sarà coordinata musicalmente da Riccardo Luppi e visualmente da Gianluca Lo Presti, sarà presentata da uno dei molteplici organici in cui di solito si organizza la Tai No-Orchestra – Terra Australis Incognita, una non-formazione portata alla esplorazione e alla scoperta di sentieri sconosciuti, coordinata per l’occasione dal violoncellista Walter Prati. Grande chiusura con il Clifton Anderson Sextet un’altra all star che arriva dagli Stati Uniti. Il grande trombonista newyorchese, dopo aver militato per anni nel sestetto del celebre zio Sonny Rollins e aver collaborato con in grandi del jazz statunitense, sarà per la prima volta in Italia con una sua band di grande spessore e appeal che ha riscosso grande successo negli USA. 

Per ulteriori informazioni e aggiornamenti visitate il sito del Roccella Jazz Festival

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.