BENESTARE E CARERI SEMPRE IN VETTA AL CAMPANILE

275

se, neghli anni passati, gli sberleffi e le contumelie fiorivano in versi popolari come questi che rispecchiavano il loro acceso antagonismo

( dicevano quelli di Careri…)
A BENISTARI MMAZZARU ‘NU CANI
cu’ misi l’ogghjju e cu’ misi lu sali;
chi di la pegli ficiru cammisi,
i bonistaroti vorrenu mpisi

(Rispondeva Benestare…)
CARERI NON SI CHJAMA CCHJU’ CARERI
ca si chjama ‘nu picculu casali,
chi di la fami mmazzaru ‘nu sumeri
e s”u mangiaru cu tutti li ntrami.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.