Giornata della Memoria per le Vittime Meridionali del Risorgimento: il Torbido vota SI

478

L’Unione dei Comuni della Valle del Torbido (RC), nel corso della seduta consiliare svoltasi in data odierna a Gioiosa Jonica, ha approvato all’unanimità una mozione proposta dal consigliere Pasquale Mesiti, con cui si impegna il Presidente e la Giunta dell’Unione a istituire una giornata ufficiale in cui si possano commemorare nella Vallata i meridionali che perirono in occasione dell’Unità d’Italia, nonché i relativi paesi rasi al suolo, avviando tutte le iniziative di propria competenza al fine di promuovere convegni, manifestazioni, giornate di studio, o eventi atti a rammentare i fatti in oggetto, coinvolgendo gli istituti scolastici di ogni ordine e grado e la società civile.
La data proposta nella mozione originaria – per omogeneità con altre mozioni analoghe presentate presso alcune regioni meridionali e al Comune di Napoli – era quella del 13 febbraio, giorno della capitolazione di Gaeta. A seguito di perplessità espresse da alcuni consiglieri in ordine alla possibile strumentalizzabilità in chiave filo-borbonica dell’evento e al fine di superare le conseguenti divergenze all’interno del consesso, si è convenuto, all’unanimità, di adottare la data asettica costituita dal giorno in cui si è svolta detta seduta di approvazione, cioè: il 22 maggio.
Ci si augura, quindi, che a partire dal prossimo 22 maggio, nel territorio della predetta Unione costituita dai comuni di Gioiosa Jonica, Grotteria, Mammola, Marina di Gioiosa Ionica, Martone e San Giovanni di Gerace, si approfondisca il processo di revisione della storia ufficiale per garantire al Mezzogiorno la dignità e la consapevolezza che gli spetta, riconoscendo il prezzo complessivamente pagato, ieri come oggi (costante depauperamento di risorse umane ed economiche), dalle popolazioni del Sud all’Unità d’Italia.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.