1 Dicembre 2020

Era l’unico candidato ma è stato eletto in modo plebiscitario. Succede a Quattrone, alla guida dell’Università per due mandati

Una vittoria annunciata ma non per questo meno carica di responsabilità: Giovambattista De Sarro è il nuovo rettore dell’università “Magna Graecia” di Catanzaro. Succede ad Aldo Quattrone, rimasto alla guida dell’Umg per due mandati.
De Sarro era unico candidato ma è stato comunque eletto con un vero e proprio plebiscito: gli aventi diritto al voto erano 368, di questi si sono recati al seggio in 327 e ben 323 ne hanno sostenuto l’elezione.
Sessantadue anni, nato a Nicastro, si è laureato in Medicina e Chirurgia nel 1980 presso l’università di Messina per poi specializzarsi in Neurologia a Bari.
Ordinario di Farmacia dal 1988, all’interno dell’ateneo catanzarese è stato dapprima preside della facoltà di Medicina e Chirurgia per poi dirigere il dipartimento Scienze della Salute. È componente della commissione tecnico-scientifica dell’Agenzia Italiana del Farmaco.

Plauso Wanda Ferro per elezione prof. De Sarro a Rettore della UMG

Il consigliere regionale Wanda Ferro esprime le proprie congratulazioni al prof. Giovambattista De Sarro, eletto nuovo rettore dell’Università Magna Grecia di Catanzaro. “Si tratta del giusto riconoscimento per i meriti accademici, le capacità professionali, l’autorevolezza e il profilo umano del prof. De Sarro – spiega Wanda Ferro – che saprà guidare l’Ateneo catanzarese nel rafforzamento del proprio ruolo di riferimento in tutta la Calabria non solo dal punto di vista culturale e formativo, ma anche economico e sociale. L’Ateneo necessita di un rilancio del proprio impegno nell’offerta formativa, nella ricerca, nell’assistenza sanitaria di eccellenza, i tre punti cardine su cui il compianto rettore Venuta ha immaginato e realizzato il Campus del capoluogo, il cuore da cui oggi sprigionano le speranze di crescita della Calabria. Sono certa che il prof. De Sarro, verso il quale nutro profonda stima, saprà, nel solco tracciato dal fondatore del Campus, dare nuovo slancio all’Ateneo per offrire ai giovani calabresi l’opportunità di realizzare il loro futuro professionale in una terra che ha bisogno vitale delle loro energie e delle loro competenze. Credo abbia un forte valore simbolico il fatto che a guidare l’Università catanzarese sia stato chiamata una personalità che, dopo importanti esperienze di ricerca all’estero, ha scelto di tornare in Calabria per dedicare il suo impegno e le sue conoscenze alla sua terra natale. Al prof. De Sarro rivolgo i miei più sinceri auguri di buon lavoro, mettendo a disposizione la mia piena collaborazione per tutte le iniziative volte alla crescita dell’Ateneo”.

 

Facebook Comments

Di

CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.