Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

LOCRI: CLAUDIO PANAIA AL LICEO ZALEUCO

273

Sabato scorso è iniziato presso il Liceo Scientifico Statale “Zaleuco” di Locri (RC) il Progetto extracurriculare “Agorà”. Si tratta di una delle iniziative più importanti dello Zaleuco che in questi anni ha permesso agli Allievi di incontrare importanti esponenti della cultura. Gli studiosi che partecipano al progetto condividono con i ragazzi le loro passioni culturali che, inevitabilmente, si intrecciano con la dimensione esistenziale. Gli Incontri sono occasioni di confronto libero secondo “il metodo della piazza”, intesa come spazio per scambiare opinioni, intrecciare relazioni, far crescere l’amicizia: l’Agorà delle nostre città magnogreche è così simbolo di questa occasione di crescita umana e culturale che vede protagonisti tutti i partecipanti. A dare inizio al Progetto è stato il Dott. Claudio Panaia, giovane laureato in Scienze dell’Antichità, che, presentando il suo libro (Caulonia: storia di una polis, edito da Rubbettino) ha illustrato la storia del periodo greco di Caulonia. Dopo i saluti istituzionali che il tutor del Progetto, Prof. Giuseppe Giarmoleo, ha portato su incarico del Dirigente, Prof Fazzolari, ha introdotto i lavori la studentessa Greta Fragomeni che ha presentato l’ospite e ha spiegato il senso dell’iniziativa: ” parlare del periodo greco di Caulonia significa considerare una storia che ci appartiene e che caratterizza il nostro essere ancora oggi”. Subito dopo ha preso la parola Claudio Panaia che, con l’ausilio di immagini, ha raccontato le ipotesi circa la fondazione della città, indicando nell’attuale Monasterace il sito originario, i rapporti con la madrepatria Crotone e le guerre che hanno segnato la sua storia fino alla conquista romana. Panaia attraverso la storia di questa Polis ha fornito un quadro della storia del Sud magnogreco, dell’Italia, appunto, come allora era denominata la punta della nostra penisola: guerre, alleanze, arte, divinità e commerci. Gli Allievi hanno seguito con attenzione l’esposizione del relatore: particolare interesse ha suscitato l’analisi di una moneta coniata dalla zecca di Caulonia che ha permesso di formulare fondate ipotesi circa i rapporti con Crotone. A dimostrazione dell’interesse presente negli allievi verso queste tematiche, una studentessa del Gruppo ArcheoClick, Olga Romeo, ha illustrato, al termine della conferenza, il lavoro che la sua classe sta realizzando, nel quadro del Progetto Open coesione, con il museo di Locri. L’ Agorà si è conclusa con l’intervento del Prof. Giarmoleo che ha ringraziato Claudio Panaia per l’amore e la preparazione dimostrata che ha permesso ai presenti di essere più consapevoli della grande eredità ricevuta. Giuseppe Giarmoleo.

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.