Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

SIDERNO- CAMMINIAMO VERSO IL FUTURO

145

 Il progetto è ambizioso ma è innovativo e molto importante e si propone di dare dignità alle zone periferiche che, oggi, in gran parte vivono uno stato di abbndono. Così da Siderno grazie all’iniziativa del Comitato Piazza dell’emigrante è stata scelta la zona di Donisi-Mirto per cercare di rivitalizzare la sua attività sociale proponendo un progetto che si chiama ” Camminiamo verso il futuro” e prevede il recupero di tutto il patrimonio pubblico oggi in disuso, e piu’ì precisamente l’ ex asilo Ferraro, l’ ex asilo Donisi , 2 piazze e alcune aree verdi, dove creare attività laboratoriali che si occupino del recupero delle vecchie tradizioni che vedano gli anziani protagonisti attivi nel ruolo di insegnanti. Al suo interno la creazione di 2 Laboratori di bioagricoltura e recupero delle piante tradizionali e delle aree verdi, uno in contrada Ferraro ed uno in contrada Donisi. Poi 2 laboratori di pittura , artistici e di arte del riciclo, (lavorazione legno, das, argilla, stoffa ecc…) per la creazione di souvenir da vendere nei mercatini che saranno appositamente organizzati mensilmente nelle Piazza Berlinguer e Piazza dell’Emigrante anch’esse oggetto del progetto, e opere per abbellire le aree urbane oggi abbandonate, Quindi anche 2 laboratori musicali e teatrali per il recupero della musica e delle rappresentazioni tradizionali con grande attenzione verso la farsa di carnevale e le recite natalizie nonchè il recupero dei giochi antichi e di strada insegnati dai nonni e svolti dai giovani in 4 tornei annuali che mirano a coinvolgere le altre realtà sociali presenti nel territorio. Il progetto è indirizzato ad un vasto arco di territorio che conta un’ utenza di circa 5000 persone (tra cui circa 500 anziani tra i 68 e i 95 anni) che ad oggi, dicono gli organizzatori, sono tagliate fuori da ogni tipo di crescita sociale per la mancanza di poli d’aggregazione ( a parte la Piazza Donisi inaugurata recentemente che dovrebbe essere una buona garanzia qualche manifestazione sociale ) con trasporti pubblici carenti, e immobili pubblici abbandonati che si ritiene di recuperare e valorizzare insieme alle vecchie tradizioni, oggi custodite dagli anziani e in molti casi disconosciute dai giovani. L’ipotesi è quella di sfruttare appositi finanziamenti regionali e si inquadra nelle finalità del Comitato ” Piazza dell’emigrante che è nato nel 2015 con lo scopo di rivalorizzare le tante tradizioni presenti nelle nostre comunità, e che è diventato molto attivo sul territorio della Locride. Unitamente al “Comitato” sono impegnati nel progetto anche la Parrocchia Mirto-Donisi, il gruppo giovani , il progetto policoro Sede di Locri, le Associazioni Culturali Libra e Ferraro Cresce , il Comitato dei commercianti sidernesi, la Consulta Giovanile Siderno, la Pro loco, l’ Auser di Bovalino e alcune scuole. Questa è l’idea. Ma ci sono le possibilità di portarla a compimento ?

Aristide Bava

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.