Roccella Futura ha ufficialmente aderito all’appello di “ AVVISO PUBBLICO”

251

Ass. Politico-Culturale
Roccella Futura

 

Comunicato stampa
Roccella Jonica 10 maggio 2019
La compagine politica “Roccella Futura”, che presenta una lista elettorale capeggiata dal Dott. Gabriele Alvaro (candidato a Sindaco) per le elezioni comunali del 26 maggio p.v. a Roccella Jonica,
ha ufficialmente aderito all’appello di “ AVVISO PUBBLICO”, 12 impegni concreti per prevenire e contrastare mafie e corruzione. L’appello di avviso pubblico per i candidati alle elezioni amministrative e regionali 2019 Mafie e corruzione rappresentano una minaccia attuale per la nostra democrazia, la nostra economia e la nostra sicurezza. La repressione da sola non basta. Serve, contemporaneamente, un’azione di prevenzione fondata sulla partecipazione civica e sull’esercizio della buona politica, a partire dagli Enti locali e dalle Regioni. Forte di questa convinzione Avviso Pubblico lancia un Appello alle candidate e ai candidati alle prossime elezioni Amministrative e Regionali 2019 affinché inseriscano nel proprio programma
elettorale 12 impegni concreti, mettendo in atto comportamenti credibili e responsabili.
I 12 punti dell’Appello:
1. Educazione alla legalità e alla cittadinanza responsabile
2. Cittadinanza monitorante e accesso civico
3. Contrasto ad elusione, evasione e riciclaggio
4. Contrasto e prevenzione della corruzione e delle mafie
5. Contratti pubblici e concessioni amministrative
6. Lotta alle ecomafie e tutela dell’ambiente
7. Prevenzione del gioco d’azzardo patologico
8. Promozione della legalità
9. Sottoscrizione di un codice etico per Amministratori
10. Trasparenza dei finanziamenti della campagna elettorale e dell’attività politica
11. Sostegno alle vittime del racket e dell’usura
12. Utilizzo sociale e istituzionale dei beni confiscati
Dopo aver caratterizzato fortemente il proprio programma elettorale con la parte dedicata alla “Città partecipata”, Roccella Futura compie un altro importante passo verso quella che viene
definita, “Buona pratica amministrativa” e “Buone prassi” nell’ampliare la partecipazione dei cittadini nella gestione trasparente degli enti locali contro la mafia e la corruzione.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.