GERACE RICORDA IL 4 NOVEMBRE

124

«Il 4 novembre è una data che bisogna ricordare, perché oggi rievochiamo la fine della Prima Guerra Mondiale, quindi celebriamo il Giorno dell’Unità Nazionale che si è realizzata con il sacrificio di tanti soldati, molti provenienti da Gerace e da altri paesi a noi vicini, che hanno combattuto e vinto per la Patria, anche a costo della propria vita per un ideale, quello patriottico, da fare proprio. Oggi ricordiamo anche le Forze Armate che hanno combattuto per l’Italia e che oggi sono schierati a salvaguardia dei più deboli e degli oppressi in tante parti del mondo. A tutti loro va il nostro più profondo grazie per l’impegno con il quale quotidianamente assicurano il contrasto ad ogni forma di illegalità». È quanto ha affermato il Sindaco della Città di Gerace Giuseppe Pezzimenti nel corso della celebrazione del 4 novembre ai giovani studenti dell’Istituto Comprensivo “Cinque Martiri” che hanno presenziato alla deposizione di una corona al monumento che in Piazza Vittorio Veneto ricorda il sacrificio dei soldati e patrioti nel corso della Grande Guerra e degli altri conflitti.
Il sindaco Pezzimenti ha ricordato agli studenti l’importanza di conoscere la storia dell’Italia e del proprio paese per non dimenticare le proprie radici ed edificare una società nel segno della pace e della concordia civile.
Il Primo Cittadino ha ringraziato il dirigente scolastico Antonino Morfea, quindi il vice preside Ferdinando Pedullà che ha presenziato insieme alla professoressa Barbara Franco alla cerimonia accompagnando gli studenti ai quali il Sindaco, dopo averlo letto e fatto proprio, ha consegnato il messaggio inviato dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, al Ministro della Difesa Lorenzo Guerini per la giornata nel 4 novembre. Una data che, per come ha ribadito il Sindaco Pezzimenti, riassume i valori di identità nazionale che vanno assolutamente difesi.

Gerace 04.11.2019 Ufficio Stampa

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.