SIDERNO: LUNGOMARE, TORNA LA PAURA PER IL LITORALE APPENA RIFATTO

428
Disagi e strade allagate in tutta la Locride
Registrati allagamenti in numerose strade già “provate” dalla mancanza di manutenzione

Le violente piogge che si sono abbattute nella Locride lunedì e ieri hanno messo a dura prova il territorio, dove non sono mancati pericolosi allagamenti. I centri abitati non sono stati risparmiati, e molte strade, già provate dalla carenza di manutenzione, a causa della violenta pioggia hanno mostrato in pieno la loro precarietà.

A Siderno i dipendenti dell’ufficio tecnico sono stati costretti dopo una attenta ricognizione del territorio e alcune segnalazioni ricevute dai cittadini, ad installare in alcune strade una segnaletica temporanea per mettere in guardia dalle situazioni di pericolo, anche se tutto sommato, la città sembra aver resistito bene all’ondata di maltempo che si è abbattuta in pieno sulla Locride e che ha costretto proprio a causa del pericolo segnalato dalla protezione civile alla chiusura delle scuole nella giornata di ieri. Una chiusura doverosa, ufficializzata a Siderno con apposite ordinanze dai commissari straordinari e mirata in via precauzionale ad evitare possibili rischi per l’incolumità degli studenti.

Al momento in cui scriviamo, ad ogni buon conto, non sono stati segnalati danni a persone o cose. Ovviamente appena le condizioni meteorologiche lo consentiranno l’Ufficio tecnico comunale provvederà a una stima più dettagliata della situazione sia nel centro cittadino che nelle contrade.

Quel che invece ha destato una certa apprensione è stata la violenta mareggiata che si è verificata ieri e che ha interessato direttamente il lungomare, che, come è noto, è stato ristrutturato da poco dopo che per cinque anni è rimasto in condizioni molto precarie proprio per le violente mareggiate che, a quel tempo , avevano devastato anche i litorali di altre cittadine della fascia ionica reggina.

In alcuni momenti della giornata di ieri il mare ha nettamente sovrastato, in alcuni tratti, la ringhiera del lungomare. Molti cittadini si sono avventurati sulla passeggiata proprio per assistere allo “spettacolo” e non è mancato il timore che le barriere realizzate recentemente potessero essere divelte e le onde potessero tornare a procurare nuovi danni. Sembra però che la situazione sia rimasta sotto controllo e, salvo che la furia del mare non aumenti nel corso della notte, il lungomare non dovrebbe correre alcun pericolo. Unitamente alla pioggia la cosa più fastidiosa (e che ha provocato non poche apprensioni) è stato il vento che ha anche abbattuto qualche albero e non ha mancato di aggravare la situazione. Si aspetterà, comunque , la giornata di oggi per le necessarie verifiche. Resta la considerazione che il netto cambio della situazione climatica negli ultimi anni, rispetto al passato, sta creando seri problemi anche nella fascia ionica reggina, una volta non abituata a vivere le situazioni di emergenza che si stanno verificando.

Oggi intanto, in tutti i Comuni della Locride, le scuole apriranno regolarmente.

ARISTIDE BAVA

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.