SERIE A2 FEMMINILE | SCONFITTA AL TIE BREAK PER IL VOLLEY SOVERATO CONTRO LA TEODORA RAVENNA

200

Non riesce la rimonta al Volley Soverato che cede tre set a due alla Conad Olimpia Teodora Ravenna in trasferta. Sotto due set zero, le ioniche del presidente Matozzo, hanno meritatamente raggiunto il tie break che però è stato vinto dalle padrone di casa al fotofinish. Un punto comunque importante visto come si era messa la gara che porta a quarantuno il bottino in classifica con più tre lunghezze sull’attuale quarta, Mondovì.

Al “PalaCosta” la Conad Olimpia Teodora Ravenna scende in campo con Poggi al palleggio al posto dell’infortunata Morolli, l’ex Manfredini opposto, al centro Ludovica Guidi, anche lei ex di turno, e Torcolacci, in banda l’esperta Bacchi e Piva mentre il libero è Rocchi: il Soverato risponde con la diagonale Bortoli – Botarelli, coppia centrale composta da Riparbelli e Caneva, schiacciatrici Chausheva e Chiara Mason, libero Gibertini. Match in equilibrio nelle prime battute di gioco con le locali avanti di due lunghezze, 9-7. Poco dopo, però, le ragazze di coach Bendandi allungano il vantaggio, portandosi sul punteggio di 18-11 con le ospiti che cercano di ricucire lo strappo.

Le biancorosse non riescono a recuperare e soccombono nel primo set 25/17. Botta e risposta ad inizio secondo set tra le due compagini in campo, perfettamente appaiate nel punteggio di 4-4; break delle padrone di casa che si portano sul più tre, 7-4, con time out chiesto da coach Napolitano. Continua la Conad Ravenna ad avere un buon margine di vantaggio, 12-7 e 13-8, con le ioniche del presidente Matozzo che continuano comunque a lottare per non perdere ulteriore distacco da Manfredini e compagne. Più sette per le padrone di casa, 18-11 e 19-12. Reazione veemente delle “cavallucce marine” che adesso sono a meno due, 23-21, ma arrivano tre palle set per Torcolacci e compagne che chiudono il gioco 25/21 portandosi sul doppio vantaggio nel computo set.

E’ Soverato a partire meglio nel terzo parziale, 2-5, ma Ravenna ribalta il punteggio 6-5, e calabresi nuovamente avanti poco dopo, 7-8; fase più equilibrata adesso in campo con le ragazze di coach Napolitano che non si danno per vinte, continuando a lottare su tutti i palloni. Biancorosse avanti adesso di tre punti, 10-13, con il vantaggio per Mason e compagne che adesso sale a più otto, 11-19. Adesso spingono le ragazze di Napolitano che vogliono riaprire i giochi; arrivano ben nove palle set per le ospiti che portano a casa il parziale per 18/25. Molto bella la partita adesso con Soverato che vuole a tutti i costi raggiungere il tie break. Perfetta parità, 7-7 ma, squadra ospite sul più tre, 7-10 con time out per coach Bendandi; squadre nuovamente vicine nel punteggio, 11-12 con l’ex Manfredini che mette a terra la palla del pareggio 12-12. Nuovamente avanti la compagine calabrese, 14-16, ma è ancora parità 16-16 e 19-19 con questo finale di quarto set molto tirato; sorpasso Conad e sul 20-19 time out per Soverato. Fasi cruciali, con Soverato avanti 21-22 e al servizio. Non passa Mason ed è ancora parità, 22-22. Time out.

Al rientro in campo, sul 23-23, Manfredini attacca fuori e Soverato ha la palla set, 23-24, che Irene Botarelli realizza conquistando il tie break con merito. Ancora tutto aperto al “PalaCosta”. Quinto e decisivo set con Ravenna e Soverato ancora in parità nella fase iniziale, 6-6, mentre al cambio campo conduce la Conad 8-6. Riagguanta la parità Soverato, 8-8, ma le locali ritornano a più due, 10-8, con Ravenna che allunga ancora e sul punteggio di 11-8 Napolitano chiama time out. Break Soverato che raggiunge la parità sul 12-12 e questa volta il tie break è per coach Bendandi.

Arrivano, al rientro, due palle match per le locali, 14-12; annulla la prima Soverato e altro tempo per Ravenna sul 14-13. Chiude la Conad 15-13 conquistando due punti dopo una lunga e bella partita. Nel prossimo match, al “Pala Scoppa”, Soverato riceverà la visita della capolista Delta Informatica Trentino.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.