SIDERNO: LUNGHE FILE AL COMUNE PER I BUONI SPESA

736

SIDERNO – Ieri mattina è iniziata a Siderno la distribuzione dei modelli per richiedere i buoni spesa. La dichiarazione si può ritirare presso gli uffici del Comune ma è anche reperibile via internet sul sito del Comune, soluzione quest’ultima che si riteneva piu’ immediata e piu’ efficace anche per evitare contatti diretti con la gente, Purtroppo, però, si è capito da subito – e questo è un segno delle grosse difficoltà economiche che, in questo momento esistono tra i cittadini – che sono molti i sidernesi che non hanno dimestichezza con internet visto che il Palazzo municipale è stato un continuo via vai. L’Ing Pietro Fazzari, responsabile incaricato dell’ amministrazione comunale ha chiarito che non c’è nessuna urgenza per il ritiro dei modelli auspicando che non ci siano ulteriori problemi di sovraffollamento e invitando tutti a mantenere la distanza di sicurezza. E’ stato anche chiarito che la domanda dovrà essere fatta solamente dalle persone che hanno effettivamente bisogno d’aiuto e che non sarà devoluta nessuna somma in danaro ma solo dei buoni spesa da utilizzare presso gli esercizi indicati dall’amministrazione comunale. Nei giorni scorsi, a questo proposito la responsabile del settore “Servizi alla persona” del Comune, Cesira Romania, ha diramato un avviso per una Manifestazione di interesse per la costituzione di un elenco di esercizi commerciali con sede presso il Comune di Siderno per l’accettazione, appunto, di questi buoni spesa utilizzabili per l’acquisto di generi alimentari o prodotti di prima necessità”. Con la domanda di adesione gli interessati devono assumere impegno di accettare i buoni spesa emessi e certificati dal “Comune di Siderno”, senza porre alcuna condizione per l’accettazione né in riferimento ad un importo minimo da spendere in contanti né all’applicazione di qualsiasi riduzione percentuale oltre alle piu’ generali disposizione di legge. L’augurio è che non sia ancora la burocrazia ad impedire l’immediata fruizione dei buoni e soprattutto che gli stessi vengano assegnati a chi ha realmente bisogno.

Aristide Bava

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.