L’ EMERGENZA CORONAVIRUS FERMA PER QUEST’ANNO FESTE E PROCESSIONI NELLA DIOCESI DI LOCRI-GERACE

1378

Fase 3 al via verso il ritorno alla normalità post Covid. Per cui limitazioni nei contatti personali, nelle distanze e anche per eventi festosi.

Al riguardo la diocesi di Locri-Gerace ha predisposto la sospensione di tutte le feste civili e delle processioni che dovrebbe essere estesa per tutto il 2020. Per quest’anno salteranno molte feste patronali e non solo nella Locride, salteranno le feste di Sant’Antonio da Padova a Stignano e a Benestare del 13 giugno, salteranno le processioni del Corpus Domini del 14 giugno, salterà la festa della Madonna di Portosalvo del 28 giugno a Monasterace e salterà sopratutto l’attesa festa della Madonna della Grazie del 5 luglio a Roccella Jonica. Salteranno anche le festa delle Madonna del Carmelo a Locri del 12 luglio e a Gerace del 19 luglio e di San Nicola di Bari del 26 luglio a Marina di Gioiosa Jonica. Niente feste dell’Immacolata del 2 agosto a Locri e niente festa del SS. Salvatore del 9 agosto a Pazzano. Non ci saranno nemmeno anche le feste del Madonna di Pugliano del 15 agosto a Bianco e della Madonna del Carmine del 16 agosto a Marina di Gioiosa. E salta anche la più importante di tutte, quella di San Rocco a Gioiosa Jonica che era fissato il 30 agosto. Stessa sorte anche per la Madonna della Montagna a Polsi del 2 settembre e per San Nicodemo il 6 settembre a Mammola e salterà anche un altra festa molto  attesa quella della Madonna di Portosalvo del 8 settembre a Siderno. Niente fare neanche per Mamma Nostra a Bivongi il 13 settembre e la festa della Madonna delle Grazie a San Giovanni di Gerace il 20 settembre. Così per lo stesso giorno era prevista anche la festa della Madonna Addolorata a Roccella Jonica. E niente da fare anche per un altra festa attessisima nella Locride, la Festa dei Santi Medici Cosma e Damiano a Riace nei giorni del 25-26 e 27 settembre e salterà anche la festa della Madonna del Rosario del 4 ottobre a Benestare. Un percorso di aggregazione come altre feste sarà annullato salvo solo il programma religioso limitato alle funzioni ecclesiastiche per evitare assembramenti. Le parrocchie e i Comitati festa si preparano a vivere delle feste diverse dal solito, prive del programma civile e anche delle consuete e partecipatissime processioni. Feste che vedranno le statue dei santi e delle Madonne ferme in chiesa e senza la possibilità di essere portate per le vie dei paesi e in barca a mare. Un avvenimento che non accedeva dalla fine della seconda guerra mondiale. Nel 1973 per l’epidemia di colera nel sud Italia, la festa della Madonna di Portosalvo a Siderno venne rinviata di un mese e venne svolta l’ 8 ottobre. Quest’anno niente processioni e feste civili nel Locride, bisogna accontentarsi e speriamo che sarà solo un arrivederci nel 2021 se tutto andrà bene.

redazione@telemia.it

SERVIZIO DI NICODEMO BARILLARO

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.