IL CONTACT TRACING DEL MATRIMONIO DI MAMMOLA SOTTO LA LENTE DEI CARABINIERI. POSITIVI ARRIVATI SINO IN BELGIO

672

Un lavoro incessante e senza risparmiare energie, quello che i Carabinieri della Locride stanno compiendo per ricostruire i diversi contatti di soggetti positivi al Covid. Un lavoro fondamentale di contact tracing a carico dei Comandanti di Stazione e dei loro Carabinieri che operano nelle realtà piu piccole del territorio. E’ quello che sta avvenendo a Mammola nelle ultime ore, dove un matrimonio avvenuto il 7 Ottobre scorso tra una ragazza del posto ed un uomo originario di Sant’Eufemia D’Aspromonte ( entrambi negativi ai tamponi) sta impegnando i Carabinieri, l’obiettivo è quello di risalire ai contatti con gli invitati. Il matrimonio si è tenuto a Roccella Jonica alla presenza di circa 300 invitati. Il dipendende del Comune di Locri risultato positivo era presente, la donna di Marina di Gioiosa risultata positiva insieme alla figlia era presente, erano presenti alcuni mammolesi che sono già rientrati in Belgio, anche loro positivi. Dall’intuito investigativo dei Carabinieri e dal lavoro certosino, grazie anche alla fattiva collaborazione degli sposi, si stanno ricostruendo le presenze nei tavoli degli invitati per capire chi possa aver avuto contatti e chi dovrà essere messo in isolamento e dovrà fare il tampone. A Mammola ci sono stati 150 invitati, tutti potenzialmente a rischio ed altrettanti a Sant’Eufemia D’Aspromonte. Il sindaco della cittadina della Valle del Chiaro Stefano Raschellà ha emesso una serie di ordinanze di quarantena (quattro) , una ordinanza di chiusura dei plessi scolastici per la sanificazione, inoltre sono stati effettuati ad oggi 60 screening sierologici con esito negativo. Si rimane ora in attesa di sapere l’esito di 12 tamponi che sono stati effettuati nelle ultime ore.   GM | direzione@telemia.it

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.