Mar. Gen 26th, 2021

Il sindaco Calabrese Giovanni: «L’occhio vigile e il lavoro costante delle Forze dell’ordine sul territorio rappresenta una garanzia per i cittadini della Locride. Risarcimento e sostegno ai Comuni con i beni sequestrati». 

 

«Complimenti all’Arma dei Carabinieri di Locri che con il costante e pressante controllo sul territorio continua ad ottenere importanti risultati»- questo l’intervento del sindaco Giovanni Calabrese dopo l’operazione avvenuta l’altra notte.

Nelle scorse settimane, proprio grazie alla presenza h 24 delle radiomobili dei Carabinieri era stato arrestato a Gerace il noto ricercato Jimmy Palma sul quale pendeva un mandato di cattura internazionale. Probabilmente era venuto nella Locride per un “viaggio di cultura”, ma è incappato nel controllo dei Carabinieri che lo hanno assicurato alla giustizia.

L’altro ieri sera un altro importante controllo ha portato al rinvenimento di 17 kg di cocaina e il successivo ritrovamento nelle abitazioni dei due giovani fermati di ben cinque milioni di euro in contanti.

Questo rappresenta la conferma di una radicata presenza di criminali che ha ancora una importante base logistica nella Locride e sono un pericolo per la collettività. Un plauso quindi al Gruppo Carabinieri di Locri che ha assicurato alla giustizia i due pericolosi trafficanti di droga e quindi di morte.

Questo deve far riflettere e soprattutto intervenire con ogni mezzo, con la sinergia tra Enti, Istituzioni, agenzie educative e Forze dell’ordine affinché si possa attuare un percorso sull’occupazione giovanile; sempre più giovani, infatti, in mano alla criminalità organizzata che devasta una popolazione con illegalità e soprusi in tutti i settori, oltre l’incolumità e la salute con il traffico di stupefacenti.

Un atto importante, che dimostrerebbe un forte segnale dello Stato, sarebbe destinare le somme come risarcimento ai territori fragili e colpiti, intervenendo con misure di contrasto alla microcriminalità giovanile e alla criminalità organizzata, proprio attraverso il Fondo Unico Giustizia di cui la gestione dei soldi sequestrati è attribuita a Equitalia Giustizia. Le risorse, come prevede la norma, sono destinate per una percentuale al Ministero dell’interno, per la tutela della sicurezza pubblica e del soccorso pubblico, al funzionamento e al potenziamento degli uffici giudiziari e degli altri servizi istituzionali del Ministero della giustizia. Si potrebbe intervenire, riservando e destinando i fondi per progetti mirati per la tutela della sicurezza pubblica con misure a sostegno nei Comuni interessati e colpiti dalla delinquenza dei soggetti arrestati, rafforzando e potenziando percorsi di legalità tra i soggetti preposti.

 

 

 

Locri, 28/11/2020

Ufficio Stampa Città di Locri

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.