Mar. Gen 19th, 2021

“Con il completamento dei lavori per la realizzazione della Rotatoria presso il Quadrivio “Bombino” si chiude una lunga pagina di impegno politico a supporto delle reali istanze delle Comunità del territorio”. Lo afferma il Consigliere Comunale di Cittanova Francesco D’Agostino che, per circa un decennio, ha operato senza sosta per il raggiungimento di questo risultato strategico.

 
 
 

“Credere nei progetti – spiega D’Agostino in una nota – è il primo passo per farli diventare realtà. Come molti di voi avranno già visto, i lavori per la realizzazione della Rotatoria “Bombino” sono stati ultimati nei giorni scorsi, restituendo al territorio un’opera fondamentale (e funzionale!). Anni di lavoro intenso e costante hanno permesso di raggiungere questo obiettivo strategico che contribuirà a migliorare gli standard di sicurezza in uno snodo tra i più trafficati della Piana di Gioia Tauro”.

La storia di questo progetto è nota e racconta, passo dopo passo, del personale impegno profuso da Francesco D’Agostino.

“Nel 2011 – ricorda il Consigliere cittanovese – proponevo, in qualità di Consigliere Provinciale, l’inserimento di questo intervento nel Piano Triennale delle Opere Pubbliche. Un’iniziativa lungimirante ma complessa, visti gli interventi precedenti che avevano sprecato risorse ingenti senza ottenere miglioramenti concreti. Da lì in poi, tra intoppi e lungaggini burocratiche, l’iter è proseguito superando tutte le difficoltà, compresa quella riguardante gli espropri dei terreni attigui al quadrivio. Non è stato facile, ma grazie alla mia costanza e alla mia attenzione ce l’abbiamo fatta! Oggi, percorrendo la nuova Rotatoria – aggiunge – è possibile comprendere il perché del tanto impegno profuso per la sua realizzazione. Era ed è un’opera strategica. Grazie, dunque, a chi mi ha sostenuto in questa battaglia e grazie, ancora, agli Uffici della Provincia e della Città Metropolitana che hanno lavorato per la realizzazione dell’opera”.

Un passaggio, poi, sulle aspre critiche riservate da alcuni esponenti politici al progetto della Rotatoria. “Qualche “politico” distratto, che all’inizio degli anni 2000 ricopriva cariche amministrative proprio alla Provincia di Reggio Calabria – puntualizza D’Agostino – contribuì al finanziamento (uno dei pochissimi ottenuti) e all’approvazione di un impianto semaforico per la regolamentazione del traffico al Quadrivio “Bombino”. Circa 365mila euro stanziati e sprecati malamente. Risorse sperperate che, nei fatti, portarono alla realizzazione di un intervento inefficacie e controproducente. Un impianto spesso malfunzionante, che non impedì il susseguirsi di incidenti automobilistici anche importanti, con forte preoccupazione per i Cittadini. Chi ha sbagliato a programmare prima (e a riguardo parlano gli atti) negli anni successivi ha di frequente criticato il progetto della Rotatoria. Chissà perché. Adesso – sottolinea il leader di “A Testa Alta” – è il momento di raccogliere i frutti di un lavoro iniziato alcuni anni fa e che, dopo un percorso articolato ma costante, è giunto all’obiettivo prefissato. La buona politica ha una caratteristica straordinaria: nonostante il tempo e le difficoltà, mantiene sempre gli impegni presi. Un altro è stato mantenuto. E altri ne manterrò in futuro grazie alla a fiducia affidatami dai Cittadini”.

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.