Gio. Mag 6th, 2021

Nel pomeriggio di oggi, personale dipendente unitamente a personale della Stazione carabinieri di Polistena, ha tratto in arresto D. E., classe ’87, C. M., classe ’83 e I. E., classe 2000, tutte cittadine rumene, poiché resosi responsabili del reato di cui all’art. 625, comma parte 5, all’interno dell’esercizio commerciale denominato “Shopping mall” di Polistena, sito in via Paolo Borsellino, dove hanno asportato vari capi di abbigliamento, rimuovendo i dispositivi antitaccheggio. Le tre donne si sono anche rese responsabili di analogo fatto di reato a San Ferdinando, nella mattinata di oggi, nel negozio “Splendidi Splendenti”, dove hanno asportato merce per un valore di circa 1.500 euro.

Le tre cittadine rumene, annoveravano diversi precedenti specifici per il reato di furto aggravato e vari divieti di ritorno in vari comuni. Una di loro era stata condannata per rapina impropria nel 2019, e le altre due erano sottoposte alla misura restrittiva dell’obbligo di dimora nel comune di Reggio Calabria, dal 25 marzo scorso, pertanto sono state deferite anche per inosservanza dei provvedimenti dell’autorità. Il pm di turno Di Vaio, ha disposto la direttissima per lunedì. L’intervento è stato coordinato dal Commissariato di Polistena, diretto da Carlo Casaburi, ed eseguito dalla squadra volanti e dalla locale Stazione.

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.