Gio. Lug 29th, 2021
Featured Video Play Icon

Così come sta avvenendo in tutta Italia, anche in Calabria arrivano le prime sospensioni gli operatori sanitari “no vax”, ovvero coloro che hanno deciso di non vaccinarsi contro il Covid-19. Come riporta la Gazzetta del Sud 15 sono in provincia di Reggio e 1 a Catanzaro. Drastica la decisione del commissario straordinario dell’Asp di ReggioGianluigi Scaffidi, che ieri ha firmato quindici provvedimenti diversi. I sanitari resteranno a casa, senza stipendio, almeno fino al prossimo 31 dicembre o comunque finché non decideranno di vaccinarsi.

Quello che al momento è l’unico caso a Catanzaro, invece, riguarda un veterinario che – nonostante una formale convocazione – ha deciso di non procedere alla vaccinazione. Controlli per eventuali altre sospensioni anche all’interno dell’Ordine dei medici, mentre la Regione starebbe incrociando i dati della sanità privata con l’anagrafe dei vaccinati. La vaccinazione, ricordiamo, è l’unico modo per uscire dall’attuale situazione di emergenza, anche a fronte della diffusione delle varianti che potrebbero portare a un nuovo innalzamento dei contagi.

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.