Ven. Mar 1st, 2024

Autore ha infranto finestrini poi tornato e dato fuoco a mezzo

Continua dopo la pubblicità...


Calura
StoriaDiUnaCapinera
Testata
RistoroViandante
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

di Raffaella Silvestro

     

due atti vandalici hanno reso inutilizzabile e quasi distrutto una ambulanza del Comitato

Cri di Reggio Calabria. L’autore, ripreso dalle telecamere, ha

in un primo momento rotto i vetri del mezzo per poi tornare e

dargli fuoco. Lo ha reso noto la stessa Croce rossa.

“Un gesto vile – è scritto in una nota – che colpisce tutti i

volontari Cri che ogni giorno si spendono verso chi ha bisogno,

un enorme danno per tutta la Comunità ed il territorio”.

“Croce rossa è un simbolo di pace e di inclusione, noi

serviamo i vulnerabili e cerchiamo di dare risposta a chiunque

abbia bisogno da sempre” ha affermato la presidente del Comitato

Reggino, Dattola.

“Siamo concretamente vicini alla presidente, al consiglio

direttivo ed a tutti i volontari Cri di Reggio Calabria” ha

affermato la presidente regionale della Croce rossa della

Calabria Helda Nagero, certa “che si farà luce su tali gesti

intollerabili e ignobili”.

Print Friendly, PDF & Email