Mar. Ago 9th, 2022

 Un uomo, Luigi Greco, 43 anni, è stato ucciso a Verzino, in provincia di Crotone, al culmine di una lite familiare che sarebbe scoppiata per futili motivi. L’uomo ha fatto fuoco anche contro il figlio diciottenne della vittima che era presente, sarebbe rimasto ferito in modo grave ed è stato trasferito in elisoccorso nell’ospedale di Catanzaro. I carabinieri della Compagnia di Cirò Marina hanno fermato il presunto assassino: si tratterebbe del suocero della vittima. I due abitavano nello stesso edificio, su piani diversi.

L’omicidio, secondo quanto emerso, è avvenuto all’interno della palazzina nella quale abitavano su piani diversi sia chi ha sparato sia la vittima e non, come riferito in precedenza, nei pressi del bar. All’origine dell’omicidio ci sarebbero vecchie ruggini intercorse tra i due e le rispettive famiglie.

I militari hanno dovuto anche separare i componenti delle due famiglie, quella della vittima che era originario di un comune limitrofo Umbriatico da dove, appena appresa la notizia, sono arrivati i parenti. I militari hanno dovuto calmare gli animi per evitare che la situazione possa degenerare.

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email
CHIUDI
CHIUDI