Dom. Ago 14th, 2022

Sono passati oltre quarant’anni ma il ricordo indelebile di mister Matteo Carnevale è rimasto in tanti calciatori, dirigenti sportivi e tifosi dellìepoca che oggi sono affranti nell’aver appreso la notizia della sua scomparsa. Paolo Spadaro, già direttore generale del Locri Calcio e oggi direttore sportivo della società calcistica di Siderno, ha voluto esprimere la propria commozione dicendo: “Ancora oggi a Locri si  parla un gran bene di Matteo Carnevale. Io” – ha continuato – ” all’epoca in cui lui era nella nostra zona, ero ragazzo e giocavo nel settore giovanile. Ricordo che era un uomo di una professionalità e umanità straordinaria e che in tanti parlavano bene di lui sia come calciatore e poi quando è diventato allenatore. Abbiamo infatti saputo che era andato ad allenare a Enna. Oggi anche l’amico Mister Tonino Russo, al quale ho riferito di avere saputo della morte di mister Matteo Carnevale, mi ha parlato tanto bene di lui.” Un ricordo sull’amato uomo di sport, nato in Puglia ma trapiantato a Roma da svariati anni, è stato pubblicato su facebook da Valerio Pepe, un caro amico di famiglia, che ha scritto: “Ciao Matteo… padre meraviglioso ed affettuoso. La tua rara semplicità, il tuo affetto generoso e la tua straordinaria umanità sono petali di un cuore ormai sciolti in ognuno di noi.
La prova sta nel segno indelebile che hai lasciato in ogni esperienza fatta, in tutti i luoghi vissuti in tutte le persone che ti hanno conosciuto. Felici di aver sorriso e pianto insieme al tuo sguardo blu, come il mare che hai sempre amato.
Hai seminato con la tua elegante gentilezza i cuori di noi tutti. Infine l’amore senza tempo per la tua ragazza Malu e la vostra devozione per la famiglia, sono stelle sospese nel cielo dove rimarrà sempre un sapore di infinito.”

Il compianto Matteo Carnevale con l’amata moglie Maria Lucia Marini
Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email
CHIUDI
CHIUDI