Dom. Ott 2nd, 2022

E’ ufficiale: il Ponte sullo Stretto è stato inserito nel programma del Centrodestra firmato oggi da Meloni, Salvini e Berlusconi

E’ ufficiale: il Centrodestra intende realizzare il Ponte sullo Stretto. Smentite bufale e fake news circolate nelle scorse ore: il Ponte nel programma c’è, come sancito oggi pomeriggio da Giorgia MeloniMatteo SalviniSilvio Berlusconi che hanno firmato ufficialmente il documento programmatico della coalizione in vista delle elezioni politiche del prossimo 25 settembre, insieme ai riferimenti della lista centrista (TotiBrugnaroLupi e Cesa). “I leader dei partiti che compongono il centrodestra hanno condiviso e dato il via libera al programma di governo che la coalizione realizzerà dopo le elezioni del 25 settembre quando, finalmente, l’Italia potrà avere un governo coeso e capace di dare al Paese delle risposte concrete” si legge in una nota congiunta dei partiti del centrodestra.

Un programma che “si articola in 15 punti, serio e realizzabile, incentrato sulla tutela dell’interesse nazionale e della Patria, sulla crescita economica e sulla difesa del potere d’acquisto delle famiglie“, si legge ancora nella nota. Nel documento, elaborato nelle scorse settimane da un tavolo tecnico composto dai delegati di tutte le forze del centrodestra vengono ribaditi “i nostri valori e la nostra collocazione in Europa, nell’Alleanza Atlantica e in Occidente, la necessità di una profonda riforma fiscale con la flat tax, del superamento della legge Fornero con Quota 41, dei Decreti sicurezza, dell’autonomia regionale e del presidenzialismo e di tutti gli altri elementi che sono indispensabili per affrontare i problemi dell’Italia e dare finalmente il via a un rilancio che non può più essere rinviato“. Il centrodestra “sottolinea anche i temi delle infrastrutture strategiche, delle riforme come quelle della giustizia e della pubblica amministrazione, passando, ovviamente per la necessità di tagliare il carico fiscale a famiglie e imprese“, conclude la nota.

Nel programma del Centrodestra c’è anche il Ponte sullo Stretto

Rendere l’Italia competitiva con gli altri Stati europei attraverso l’ammodernamento della rete infrastrutturale e la realizzazione delle grandi opere. Potenziamento della rete dell’alta velocità per collegare tutto il territorio nazionale dal Nord alla Sicilia, realizzando il ponte sullo Stretto“. E’ uno dei punti del programma approvato dai leader del centrodestra.

Stefania Prestigiacomo: “con governo di centrodestra a Roma e Palermo, il Ponte si farà. E’ un’opera fondamentale”

Il richiamo fatto dal presidente Berlusconi al ponte sullo Stretto di Messina, come opera strategica fondamentale per fare arrivare l’alta velocità anche in Sicilia, è assolutamente condivisibile. Sarà uno dei punti qualificanti della proposta politica del centrodestra, tanto a livello nazionale quanto regionale. Il benaltrismo e la brontocrazia, figli di un certo tipo di cultura anacronistica e fuori dal tempo, hanno già prodotto tanti, troppi danni, negando all’Isola crescita e sviluppo. Solo un doppio governo di centrodestra, a Roma e a Palermo, sarà in grado di portare a compimento l’opera e restituire dignità e prestigio alla nostra terra“. Così, in una nota, la deputata di Forza Italia Stefania Prestigiacomo.

Matilde Siracusano: “con il centrodestra al Governo, infrastrutture e Ponte sullo Stretto”

“Il presidente Silvio Berlusconi conferma che per il prossimo governo di centrodestra il Sud sarà una priorità assoluta. Investimenti, lavoro, giovani, donne, Pnrr. Sono tanti i capitoli da sviluppare per un Mezzogiorno protagonista che non abbia nulla da invidiare al resto del Paese. Le potenzialità sono tutte sul tavolo, occorre saper cogliere le opportunità che ci saranno, e aiutare le Regioni meridionali a crescere autonomamente. Discorso a parte meritano le infrastrutture. Il Sud per potersi sviluppare in modo strategico e adeguato ha bisogno di nuove strade, autostrade, della vera alta velocità ferroviaria e, finalmente, del Ponte sullo Stretto di Messina. Su quest’ultimo punto il presidente Berlusconi è stato chiaro: il centrodestra realizzerà un’opera che avevamo già progettato, finanziato e appaltato e che oggi, se la sinistra non avesse bloccato tutto, sarebbe in funzione già da tempo”. Così Matilde Siracusano, deputato di Forza Italia.

strettoweb

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email
CHIUDI
CHIUDI