Gio. Dic 1st, 2022
Featured Video Play Icon

Il presidente della Regione, Roberto Occhiuto, ha reso noto che in merito all’operazione Mare Pulito, sono stati realizzati 137 report – tra depuratori, coste e fiumi) grazie al coinvolgimento di oltre 30 tecnici della Regione.

Nello specifico, tra le attività fatte sono state svolte verifica del funzionamento dei depuratori, analisi delle acque marine, verifica e ispezione degli scarichi illegali.

«In due Comuni sono state rilevate ancora anomalie. (Continuate a segnalarci questi casi indicando con precisione la zona) – ha detto Occhiuto –. Il maltempo previsto in questa settimana non agevolerà le operazioni in corso, ma proseguiamo senza tentennamenti».

Proprio nei giorni scorsi, il Governatore riferiva di «ricevere ogni giorno tantissimi messaggi da parte di cittadini calabresi che amano il mare, e come me non si arrendono» e che «le stiamo provando tutte» e che «stanno arrivando importanti risultati, ma non ci accontentiamo».

Occhiuto, infatti, scriveva che «alcuni amministratori voltano le spalle ai problemi. Io no. Io non mollo. Oggi qualcuno segnala delle anomalie in alcuni tratti delle nostre coste e fa bene a farlo perché non possiamo più accettare di vedere il mare sporco o inquinato».«Da quest’anno – ha proseguito – migliaia di tonnellate di fanghi e reflui non finiscono più nel nostro mare grazie agli interventi che abbiamo realizzato per rimettere in funzione depuratori e pompe di sollevamento. Non era mai accaduto prima (purtroppo). Va però ribadita un’amara verità: ci sono ancora troppe irregolarità e illegalità, e non possiamo far finta di nulla».«Certo, abbiamo migliorato almeno del 40% le condizioni delle acque marine – rispetto al trend degli scorsi anni -, ma non ci accontentiamo – ha rimarcato –. Vogliamo fare ancora di più. Vogliamo istituire un catasto degli scarichi e predisporre interventi strutturali da eseguire sul collettamento di ogni immobile presente sul territorio calabrese. Una sfida gigantesca, che comporterà un piano di azioni di 36 mesi, ma che dobbiamo vincere ad ogni costo».

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email