Dom. Feb 25th, 2024

La Città Metropolitana protagonista al Seminario AIIT sulla sicurezza delle infrastrutture stradali e dei ponti

Continua dopo la pubblicità...


Calura
Testata
AmaCalabria-Banner22-23Febbraio
RistoroViandante
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

All’incontro tecnico, promosso dall’Ordine degli Ingegneri di Reggio Calabria, hanno relazionato la Dirigente del Settore 12 di Palazzo Alvaro, ing. Domenica Catalfamo, ed il Dirigente del Settore 11, ing. Lorenzo Benestare

Si è svolto nei giorni scorsi presso la sede dell’Ordine degli Ingegneri di Reggio Calabria il Seminario dal titolo “La sicurezza delle infrastrutture stradali e dei ponti: normativa e stato di attuazione” organizzato dall’Associazione Ingegneri del Traffico e dei Trasporti Sezione Calabria.

Hanno relazionato la Dirigente del Settore 12 della Città Metropolitana, Tutela del territorio e dell’ambiente, nonché Presidente della Sezione AIIT ing. Domenica Catalfamo, il segretario della Sezione prof. Marinella Giunta e l’associato ing. Cosimino Lanciano. Ha aperto i lavori il Presidente dell’Ordine degli Ingegneri ing. Francesco Foti. Tra gli interventi anche il dirigente del Settore Viabilità della Città Metropolitana di Reggio Calabria ing. Lorenzo Benestare. In conclusione dei lavori sono intervenuti alcuni dei professionisti presenti e docenti dell’Università Mediterranea di RC, tra cui il prof. Giuseppe Barbaro e prof.ssa Daniela Porcino.

La prof.ssa Giunta ha relazionato sulla normativa vigente in campo della sicurezza stradale illustrandone gli aspetti tecnici, partendo dai fenomeni dell’incidentalità ha fornito ai professionisti importanti indicazioni inerenti gli approcci operativi alla progettazione stradale. L’ing. Cosimino Lanciano, che ha svolto e svolge il ruolo di controllore ed ispettore di sicurezza sui ponti, ha approfondito gli aspetti tecnico operativi per le verifiche degli attraversamenti stradali. L’ing. Catalfamo ha inteso rilanciare un’attività avviata nel 2020 dalla Giunta Santelli mirata al censimento delle infrastrutture stradali finalizzato a stabilire urgenze e priorità di intervento invitando l’ing. Benestare ad illustrare lo stato dell’arte delle opere in corso di realizzazione sulla rete viaria metropolitana.

Gli interventi sulla rete viaria metropolitana sono stati finanziati con i decreti del Ministero delle Infrastrutture a seguito di una procedura che a livello nazionale ha avuto impulso ed avvio dal progetto avviato dalla Giunta Santelli. Con delibera n. 207 del 23.03.2020 erano stati stanziati 5 milioni di euro partendo dalla consapevolezza dell’urgenza di avviare un iter per la messa in sicurezza della rete stradale secondaria, che risente da troppo tempo della carenza di interventi di manutenzione straordinaria. L’impiego delle risorse era stato finalizzato ai viadotti che presentavano maggior livello di rischio per la sicurezza. E proprio a seguito di questa iniziativa e di un incontro operativo con il Ministero delle Infrastrutture ed il Consiglio Superiore dei LL.PP., è stata stabilita la dotazione finanziaria per classificare il livello di rischio di tutti i ponti e viadotti della rete stradale secondaria in aderenza alle LINEE GUIDA approvate nel 2020 dal Consiglio Superiore dei LLPP.

La Calabria dunque è stata la prima regione italiana a disporre l’applicazione su tutto il proprio territorio di tale metodologia tecnica. Il progetto di “Censimento, verifica di sicurezza e monitoraggio dei ponti e dei viadotti esistenti” rappresenta la prima applicazione su vasta scala della metodologia introdotta dalle Linee guida. Sulla base del primo stanziamento avvenuto con la delibera di Giunta Regionale 207/2010, un decreto del Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili ha previsto l’assegnazione di fondi pari a 1 miliardo e 150 milioni di euro alle Province e alle Città metropolitane per la messa in sicurezza dei ponti e viadotti esistenti e la realizzazione di nuovi ponti, in sostituzione di quelli esistenti con problemi strutturali di sicurezza. Questo provvedimento ha assegnato complessivamente alle province calabresi l’importo di 65.337.754,45 euro, così suddivisi: Catanzaro: 13.609.888,57; Città metropolitana di Reggio Calabria: 14.297.774,57; Cosenza: 17.544.681,72; Crotone: 8.827.883,89; Vibo Valentia: 11.057.525,70.

Il progetto ha avviato il censimento di tutti gli oltre 2000 tra ponti e viadotti, acquisendo le informazioni che vengono classificate attraverso un apposito sistema informatico. Alla fase di censimento è seguito l’avvio, nell’agosto 2021, dell’ispezione e redazione delle schede di difettosità per il raggiungimento del Livello “1”, su un campione composto da più di 50 ponti, selezionati d’intesa con le Province e la Città Metropolitana di Reggio Calabria tra quelli ritenuti a maggior rischio strutturale, sismico e idraulico.

Il dirigente del Settore Viabilità della Città Metropolitana ing. Lorenzo Benestare ha illustrato gli interventi che sono in corso di realizzazione per gli effetti di due decreti Ministeriali sostanzialmente identici. Con il DM 225/2021 in base ad un articolato meccanismo di ripartizione, sono stati assegnati alla Città Metropolitana di RC: € 14˙297˙774,57 (€ 4˙351˙496,61 per il 2021 – € 5˙594˙781,35 per il 2022 € 4˙351˙496,61 per il 2023). Il programma triennale predisposto, prevede interventi di messa in sicurezza su almeno nove ponti, dando priorità a quelle strutture già oggetto di ordinanze di chiusura o limitazione al transito, ai ponti ricadenti su strade inserite in itinerari di protezione civile, ai ponti su strade prive di agevoli percorsi alternativi

Per gli interventi previsti nelle prime due annualità, sei su nove, è quasi definita la progettazione esecutiva, per i tre interventi programmati nel 2023 è stato redatto il documento di fattibili-tà. Con il DM 125/2022, alla Città Metropolitana di RC sono stati assegnati € 17˙405˙986,46 (€ 1˙243˙284,75 per il 2024, € 1˙243˙284,75 per il 2025, € 3˙729˙854,24 per il 2026, € 3˙729˙854,24 per il 2027, € 3˙729˙854,24 per il 2028, € 3˙729˙854,24 per il 2029). Il programma sessennale, predisposto secondo lo stesso criterio illustrato per il DM 225/2021, prevede interventi su sette ponti, di cui sei sono lavori di messa in sicurezza e uno lavori di nuova costruzione in sostituzione di un ponte esistente.

Durante il confronto in conclusione dei lavori si è anche concordato un ulteriore approfondi-mento sugli effetti delle interferenze dei corsi d’acqua sulle pile dei ponti in alveo. Argomento di grande attualità con importante applicazione sul torrente Gallico sul cui greto insistono le pile dei viadotti del III lotto della SSV Gallico Gambarie.

Il seminario, molto partecipato da parte degli ingegneri reggini e degli associati AIIT collegati da remoto, ha riacceso un focus sugli importanti risultati derivati dal progetto del censimento dei ponti avviato dalla Regione Calabria nel 2020 e 2021, con approfondimento sugli interventi in fase di realizzazione sulla rete viaria della Città Metropolitana, in un momento storico in cui le infrastrutture di attraversamento, ponti e viadotti, necessitano di attento monitoraggio e di importanti interventi mirati alla messa in sicurezza.

Print Friendly, PDF & Email