Ven. Feb 23rd, 2024

Nella gestione delle aziende sanitarie e ospedaliere della Calabria, i commissari straordinari confermati dall’ultimo decreto regionale mantengono le redini. Il presidente della Regione e commissario ad acta, Roberto Occhiuto, ha emesso un decreto che ratifica la permanenza del management sanitario attuale, senza alcuna novità nell’orizzonte dei vertici.

Continua dopo la pubblicità...


Calura
Testata
AmaCalabria-Banner22-23Febbraio
RistoroViandante
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

I cinque commissari straordinari precedentemente designati per guidare le aziende sanitarie e ospedaliere calabresi rimangono dunque al loro posto. Si tratta di Antonio Battistini per l’Asp di Catanzaro e Vibo Valentia, Antonio Brambilla per l’Asp di Crotone, Vitaliano De Salazar per l’ospedale Annunziata di Cosenza, Gianluigi Scaffidi per il Gom di Reggio Calabria e Simona Carbone per l’azienda Dulbecco di Catanzaro.

Questi dirigenti sono stati soggetti al consueto “tagliando” previsto dalla proroga del Decreto Calabria, approvato dal Parlamento lo scorso 23 novembre. Il provvedimento estende l’efficacia della legislazione speciale fino al 31 dicembre 2024 e richiede la conferma degli incarichi dei commissari straordinari entro il sessantesimo giorno successivo alla data di entrata in vigore della legge di conversione del decreto, pena la decadenza automatica.

Va notato che gli unici due direttori generali individuati finora, Antonio Graziano per l’Asp di Cosenza e Lucia Di Furia per l’Asp di Reggio Calabria, sono stati esclusi dalla verifica.

In attesa della ripubblicazione degli avvisi per la nomina dei direttori generali, come annunciato dal commissario ad acta, è stato pubblicato l’avviso per la formazione della rosa degli idonei alla nomina di direttore generale all’ospedale Annunziata di Cosenza. Tuttavia, il primo avviso includeva anche il Gom di Reggio Calabria e l’Asp di Vibo Valentia, i quali sono oggetto di accertamento da parte della commissione antimafia.

La conferma dei commissari straordinari rappresenta un passo significativo nel mantenimento della stabilità e della continuità nella gestione del settore sanitario calabrese, mentre l’attesa per la nomina dei direttori generali continua.

Print Friendly, PDF & Email