Mar. Apr 16th, 2024

Negli ultimi giorni la Compagnia Carabinieri di Melito di Porto Salvo ha intensificato i propri controlli volti al contrasto della criminalità comune insistente su tutto il territorio.
I militari della Stazione Carabinieri di Bova Marina (RC) infatti, supportati da unità dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Calabria, hanno effettuato una perquisizione presso un capannone ubicato in quel centro, alla ricerca di armi, munizioni e materiale esplodente.

Continua dopo la pubblicità...


IonicaClima
amaCalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Le approfondite ricerche condotte dai militari in tutta l’area interessata hanno infatti permesso di rinvenire un fucile a canne mozze parallele senza matricola, ed un notevole munizionamento pari a quasi 150 cartucce costituite da cal. 12, cal. 22 l.r. e cal. 410 magnum.

Il soggetto che aveva la disponibilità del capannone, sprovvisto di qualsiasi licenza di porto o detenzione di armi, veniva tratto in arresto e messo a disposizione dell’autorità giudiziaria reggina.

Trattandosi di provvedimento in fase di indagini preliminari rimangono salve le successive valutazioni in sede processuale.

Le attività dei Carabinieri della Compagnia di Melito di Porto Salvo come in tutta la provincia reggina, si inseriscono nello scenario non solo della importante repressione dei reati ma soprattutto della prevenzione degli stessi, per fornire tutti i giorni ai cittadini i più alti standard di sicurezza.

Print Friendly, PDF & Email