Ven. Apr 19th, 2024

Il Sindaco Maesano: “Ereditato un impianto fatiscente, presto il terreno di gioco sarà riqualificato”.

Continua dopo la pubblicità...


IonicaClima
amaCalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

La riapertura della tribuna coperta dello stadio “Lollò Cartisano” ha riacceso i riflettori su una struttura da anni al centro di polemiche per lo stato di degrado e abbandono in cui versa. Ma l’Amministrazione Comunale rassicura: i lavori per il rifacimento del terreno di gioco, ancora in terra battuta, inizieranno prima dell’estate.

Il finanziamento

Sono già disponibili 150 mila euro, provenienti dal bando “Sport e periferia”, che saranno utilizzati per la messa in sicurezza dell’impianto di illuminazione e per altri interventi di manutenzione. La cifra più importante, circa 600 mila euro, sarà invece destinata al ripristino del terreno di gioco, grazie al progetto “Aspromonte in città” (fondi Pui).

I tempi

Il progetto esecutivo è in fase di approvazione e la ditta per i lavori è già stata individuata. L’obiettivo è quello di iniziare i lavori il prima possibile e di concluderli entro l’estate.

Le polemiche

Il Sindaco Vincenzo Maesano ha però precisato che nel tempo si siano fatti interventi sbagliati e si siano perse somme utili per la struttura. Ha ricordato come un’amministrazione precedente abbia restituito 43.000 euro alla Città Metropolitana perché non sono stati utilizzati per la manutenzione dell’impianto. Inoltre, ha sottolineato che se gli interventi fossero stati fatti in maniera più adeguata in passato, non sarebbe stato necessario spendere ulteriori soldi per riqualificare la tribuna e gli spogliatoi.

Il futuro

L’Amministrazione Comunale si impegna a dare nuova vita allo stadio Cartisano, che rappresenta un importante punto di riferimento per la comunità di Bovalino. Il nuovo manto erboso in sintetico consentirà di ospitare eventi sportivi di livello e di migliorare la fruibilità dell’impianto da parte di cittadini e atleti.

Print Friendly, PDF & Email