Lun. Giu 17th, 2024

La nuova linea Alta Velocità Salerno-Reggio Calabria costituisce un itinerario strategico passeggeri e merci per la connessione tra il sud e il nord del Paese.

Continua dopo la pubblicità...


JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Il nuovo collegamento garantirà l’accesso al sistema ferroviario AV a diverse zone a elevata valenza territoriale quali il Cilento e il Vallo di Diano, la costa Jonica, l’alto e il basso Cosentino, l’area del Porto di Gioia Tauro e il Reggino, oltre che una velocizzazione dei collegamenti verso Potenza, verso la Sicilia, verso i territori della Calabria sul Mar Jonio e verso Cosenza.

Allo stesso tempo, contribuirà in maniera significativa al potenziamento dell’itinerario merci Gioia Tauro-Paola-Bari (corridoio Adriatico).

È in corso la progettazione degli ulteriori lotti finalizzati al completamento dell’itinerario AV anche nell’ottica della realizzazione del futuro Ponte sullo Stretto di Messina, nonché dei progetti complementari.

Questi i temi alla base della conferenza ‘L’Alta Velocità che serve alla Calabria e al Sud’ che si terrà mercoledi 14 febbraio alle ore 10.30 presso la biblioteca di Palazzo Alvaro a Reggio Calabria, sede della Città Metropolitana.

Numerosi gli ospiti che interverranno nel corso della conferenza, compresi numerosi amministratori e docenti universitari, testimonianza tangibile del ruolo cruciale che riveste l’Alta Velocità non soltanto per lo sviluppo e il rilancio della Calabria ma anche della Sicilia alla luce del progetto relativo al Ponte sullo Stretto.

L’evento, organizzato dal Presidente del movimento La Calabria che vogliamo Giuseppe Nucera e moderato dal giornalista Paolo Bolano, vedrà gli interventi di Francesco Russo (ordinario trasporti, Università di Reggio Calabria), Massimo Di Gangi (ordinario trasporti Università di Messina), Franco Rubino (già Preside Facoltà Economia Università della Calabria) Aldo Ferrara (Presidente Unindustria Calabria), Ernesto Magorno (Sindaco di Diamante), Matteo Olivieri (economista), Giancarlo Formica (imprenditore), Giacomo Perrotta (sindaco di Scalea), Antonino De Lorenzo (Sindaco di Praia a Mare), Biagio Praino (vicesindaco di Tortora) e Giuseppe Maiolo, presidente del Collegio Ingegneri ferroviari di Calabria.

Print Friendly, PDF & Email