Lun. Giu 17th, 2024

Vittoria netta, strameritata e rotonda quella del San Luca, in casa, al “Corrado Alvaro”, contro la Nuova Igea Virtus. Un 3-0 secco, perentorio e mai in discussione nel corso di tutta la disputa.

Continua dopo la pubblicità...


JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Un match dominato con carattere, bel giuoco e consapevolezza dei propri mezzi che ha visto la squadra “manciniana” esprimersi, quasi, come il San Luca dei primi due anni in Serie D.

L’ha sbloccata Romero al primo minuto del primo tempo, ha raddopiato il capitano A. Pelle sullo scadere del primo tempo e al minuto 48 del 2° tempo ha chiuso i conti Krausnakas (uno degli ultimi arrivati) siglando la terza rete.

Dispiacere per le lacrime dei calciatori della compagine siciliana.

E’ tornato il pubblico a San Luca, compattatosi dietro la squadra. Mancini ha ridato fiducia all’ambiente e i dirigenti storici e che hanno, con positività, scritto la storia recente del club sono tornati a dare il loro apporto con sorriso e vigore a tutto l’indotto.

San Luca, a livello ambientale, è rinato. Una bella reazione positiva dopo un periodo, a livello umano, complicato per il paese. Noi ci auguriamo la permanenza in D e nei prossimi anni ci auguriamo si torni a recitare un ruolo da protagonisti.

Print Friendly, PDF & Email