Sab. Giu 22nd, 2024

Al gol di Lazzarini che ha illuso i padroni di casa replica Virgara all’89’La squadra di Figliomeni adesso ha un solo punto di vantaggio sulla ReggioMed e due sul Sersale

Continua dopo la pubblicità...


JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Al “Corrado Alvaro” abbiamo capito, se c’era ancora bisogno, che nel calcio nulla si può dare per scontato, anche quando ad incontrarsi sono la prima e l’ultima della classifica. E che l’imprevedibilità del calcio è sempre dietro l’angolo e può fare male quando uno meno se l’aspetta. Sta tutto in questa riflessione l’incredibile pareggio con il quale si è concluso il derby San Luca-Bovalinese. Derby, non solo perché la distanza che separa i due paesi si può addirittura percorrere a piedi, ma perché nelle file della Bovalinese militano almeno 5 ragazzi di San Luca, che se avessero messo nelle precedenti partite la grinta, la cattiveria e la furbizia che hanno tirato fuori ieri al cospetto della prima della classe, sicuramente a quest’ora avrebbero qualche punto in più.

Il mezzo passo falso del San Luca consente alle inseguitrici di accorciare ancora di più le distanze e rendere ancora più incerto ed equilibrato questo campionato. Che le cose non sarebbero andate come dovevano, lo si è capito subito, perché Figliomeni nell’undici iniziale ha dovuto rinunciare a Romero, febbricitante, privando così l’attacco del puntero più importante. Nella prima frazione di gioco emozioni e bel gioco non si sono mai visti, tranne nell’occasione in cui da buona posizione Bruzzaniti ha sparato fuori al volo, e nei minuti finali, quando la squadra ospite in una mischia con un colpo di testa di Giorgi ha sporcato il palo destro.

La musica è cambiata nella ripresa nel momento in cui Figliomeni ha buttato nella mischia Romero, Pelle e il nuovo arrivato Siano che hanno dato più velocità a una squadra, apparsa fino a quel momento stanca e priva di idee, anche per colpa del non gioco della squadra dell’ex Panarello, guidata molto bene dai fratelli Aquino, colonne del San Luca dei miracoli, e il sanluchese Alvaro. Anche nel secondo tempo abbiamo registrato poche azioni degne di essere raccontate. La prima arriva al 71′ ed è il vantaggio del San Luca. Lazzarini scambia con Romero prima di superare due avversari e battere in uscita con un tocco di grande astuzia l’incolpevole Stillitano, per la gioia dei circa 800 tifosi presenti sugli spalti. Pratica risolta e tre punti in cascina? Sbagliato. Perché quando mancava soltanto un minuto alla fine dei tempi regolamentari, il giovanissimo Virgara, subentrato nella ripresa a uno spento Portolesi, trovava il gol della domenica con una semirovesciata in mischia che non lasciava scampo al coperto Lautaro Callejo. Il classico regalo di Natale che ha fatto felici i ragazzi della Bovalinese e interrotto il cammino del San Luca che ora sente come non mai il fiato delle inseguitrici e in particolare della ReggioMed che sabato riceverà al Croce Valanidi proprio i ragazzi di Tonino Figliomeni.

Antonio Strangio (GAZZETTA DEL SUD)

Print Friendly, PDF & Email