Sab. Giu 22nd, 2024
Il leader del Movimento 5 Stelle, Giuseppe Conte (C) durante l’iniziativa elettorale per la presentazione del programma e dei candidati del M5s, Roma 9 settembre 2022. ANSA/FABIO FRUSTACI

Il Movimento Cinquestelle si conferma primo partito in Calabria seppur in calo rispetto al boom del 2018. I grillini sfiorano il 30% attestandosi al 29,41% al Senato (dato reale riferito a 2114 sezioni scrutinate su 2401) e al 29,61 alla Camera (sezioni scrutinate 1818 su 2401). Risultati pressoché definitivi. Quattro anni fa M5s aveva sfiorato addirittura il 50% dei consensi prendendo oltre mezzo milione di voti.

Continua dopo la pubblicità...


JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Il centrodestra oltre il 40%

Ha quasi sestuplicato i voti rispetto al 2018 Fratelli d’Italia passata dal 3,71% al 19.02, ampiamente primo partito nella coalizione del centrodestra che al Senato è attestata al 42,13% a spoglio quasi ultimato. In calo Forza Italia passata dal 20% delle ultime Politiche al 16,46%. Stabile la Lega con il 5,79%, malissimo il cartello elettorale di Toti, Brugnaro e Lupi, Noi Moderati, che neanche arrivano all’uno percento.

Pd stabile ma flop del centrosinistra

Non ha perso ma non è neanche cresciuto il Partito democratico che si conferma al 14,42% al Senato e al 13,89% alla Camera. Il centrosinistra fa comunque flop con Di Maio e i suoi candidati al di sotto della soglia minima dell’uno percento. Poco sopra Verdi-Sinistra e +Europa. L’apporto alla coalizione è tuttavia impalpabile e il risultato negativo. Come negativo è il bilancio del Terzo Polo. In Calabria Renzi e Calenda non sfondano e raccolgono meno del 4% dei consensi.

Print Friendly, PDF & Email